Blog
Blog

Epale EDU HACK… Domande e risposte (FAQ)

Epale Edu Hack: le risposte alle domande più frequenti sull'iniziativa di co-creazione digitale rivolta all'istruzione degli adulti

Pubblichiamo una serie di domande e risposte su i più frequenti dubbi per partecipare all’iniziativa “Epale Eduhack. Progettiamo insieme i CPIA del futuro”, in caso non fossimo riusciti a rispondere a tutte le domande non esitate a scrivere all’indirizzo epale@indire.it.

ep

-    A chi si rivolge l’iniziativa Epale EduHack?

L’hackathon di EPALE si rivolge al sistema di istruzione degli adulti in Italia.

-    Come fare per partecipare?

Per partecipare è necessario compilare la scheda di iscrizione disponibile a questo link entro il 20 ottobre ore 12

https://it.surveymonkey.com/r/epaleeduhack

Nella scheda di iscrizione ogni CPIA dovrà indicare i nominativi di minimo due e massimo 4 docenti e un rappresentante del territorio di appartenenza (opzionale ma sarà comunque ritenuto un criterio di qualità ai fini della valutazione finale del progetto finale).

I docenti possono essere provenienti dalle sedi del CPIA dove si realizzano percorsi di primo livello e percorsi di alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana, dalle istituzioni scolastiche di secondo grado che erogano percorsi di istruzione degli adulti di secondo livello e dalle sedi carcerarie.

I nominativi degli studenti che insieme ai docenti parteciperanno all’hackathon dovranno essere indicati in un secondo momento. 

La scheda di iscrizione richiede anche di motivare la scelta dell’ente rappresentante del territorio e di indicare, se possibile, l’idea progettuale e la composizione della squadra. 

-    Di quante persone si compone una squadra?

La squadra si compone di massimo otto persone delle quali minimo due e massimo quattro docenti, gli studenti e il rappresentante del territorio (quest'ultimo favoltativo ma sarà considerato come criterio di qualità ai fini della valutazione finale del progetto).

-    Quale è la challenge?

La sfida consiste nella progettazione di ambienti di apprendimento per la didattica digitale integrata.

-    Possono partecipare i docenti dei percorsi di istruzione degli adulti di secondo livello? 

Assolutamente sì! Possono comporre la squadra sia i docenti delle sedi del CPIA dove si realizzano i percorsi di primo livello e i percorsi di alfabetizzazione della lingua italiana, che i docenti delle istituzioni scolastiche di secondo grado che erogano percorsi di istruzione di secondo livello

-    È necessario iscriversi per partecipare all’evento di lancio del 24 settembre?

L’evento di lancio - in programma il 24 settembre dalle 10.00 alle 13.00- è aperto a tutti senza bisogno di iscrizione; questo il link alla diretta streaming su Epale:

https://epale.ec.europa.eu/it/blog/evento-lancio-epale-edu-hack-streaming-live
-    A chi è rivolta la formazione?

La formazione è rivolta ai soli iscritti (docenti e loro studenti). La formazione è necessaria per poter partecipare con successo all’hackathon e si svolgerà i giorni  22 ottobre, 29 ottobre e 5 novembre dalle 10.00 alle 13.00.

-    Come si svolge l’hackathon?

L’hackathon si svolge dal 9 al 10 novembre. Durante questi due giorni le squadre potranno lavorare insieme in presenza e collegarsi online durante le apposite sessioni di mentoring indicate nel programma.

Le sessioni di mentoring hanno lo scopo di monitorare lo stato di avanzamento dei progetti e ricevere supporto dai mentori. Sono previste inoltre delle sessioni online in plenaria durante le quali i partecipanti potranno confrontarsi, condividere idee e ricevere ulteriori informazioni dagli organizzatori. 

-    Chi sono e quale è il ruolo dei mentori?

Durante l’evento i partecipanti saranno seguiti nella realizzazione dei singoli progetti da mentori esperti nel settore, sviluppatori, professionisti IT e tecnici.

Le modalità di fruizione, la calendarizzazione delle sessioni di mentoring e le disponibilità dei mentori stessi saranno comunicate direttamente ai partecipanti. Ogni mentore segue più squadre, ma ogni squadra ha un solo mentore. 

-    Come si svolge la selezione finale dei progetti?

A chiusura dell’hackathon, i progetti presentati dalle squadre saranno valutati da una giuria ed i “vincitori” saranno resi noti durante la giornata finale di hackathon.

I vincitori partecipano ad un' ulteriore selezione ovvero quella del DigiEduHack 2021, l’evento europeo nel quale si inserisce l’hackathon di Epale e che consiste in una serie di hackathon che si svolgono simultaneamente in tutto il mondo dal 9 al 10 novembre 2021 e che hanno come focus l’educazione nell’era digitale.

La giuria tecnica del DigiEdu Hack seleziona dieci finalisti che saranno sottoposti a una votazione pubblica per aggiudicarsi il DigiEduHack 2021 Global Award.

Ricordiamo che l’hackathon è una competizione che si basa sulla cooperazione e la collaborazione!! Le idee e i progetti su cui lavoreranno le squadre saranno a beneficio di tutto il settore ed offriranno una serie di interessanti punti di vista e feedback sull’istruzione degli adulti.

Login (0)

Want to write a blog post ?

Don't hesitate to do so! Click the link below and start posting a new article!

Ultime discussioni

Discussione EPALE: come incrementare l'educazione delle persone adulte con disabilità

Come parte del focus EPALE di Giugno dedicato al tema delle persone con disabilità, vorremmo conoscere i vostri punti di vista su come valorizzare ed incrementare l'educazione degli adulti con disabilità. La discussione è in programma il giorno 8 giugno alle ore 14:00 CEST.
Altro