European Commission logo
Crea un account
News
Notizie

Al via la fase conclusiva del Progetto ERASMUS+ “Viral for Local Communities”

Evento VIRAL

Al via la fase conclusiva del Progetto ERASMUS+ “Viral for Local Communities”: da Ponsacco e Santa Croce sull’Arno partono gli eventi in presenza destinati ai professionisti dell’educazione, della formazione e dell’intercultura.

Si è svolto a Ponsacco il primo dei tre incontri previsti da“Viral for Local Communities” (ERASMUS+  Partenariati Strategici per l’Innovazione, Settore Educazione degli adulti n°2018-1-IT02-KA204-048552), un progetto europeo che coinvolge realtà di cinque Paesi, tra cui l’Italia, dedicato al miglioramento della qualità formativa degli adulti.

Nella sede dell’associazione per il lavoro Lavorora si è svolta una presentazione con l’obiettivo di coinvolgere il più possibile enti, associazioni, scuole, professionalità che operano all’interno di contesti educativi e interculturali. 

Ritengo che questo tipo di progetti rappresentino una grande opportunità per il mondo del lavoro”, ha dichiarato Chiara Martini, presidente di Lavorora. “Migliorare il percorso formativo di alcune persone grazie all’utilizzo di strumenti innovativi messi a disposizione di un team di professionisti rappresenta un vantaggio per chiunque sia coinvolto: per chi riceve la formazione, per chi la fornisce e per gli stessi professionisti. Per questo sono molto contenta sia stata scelta come sede di questo evento la nostra associazione, che ha tra i suoi scopi la promozione di buone pratiche nel mondo del lavoro”. 

Questo progetto nasce perché abbiamo voluto immaginare un modo per mettere le nuove tecnologie a servizio dell’insegnamento di lingue straniere all’interno di contesti interculturali”, ha spiegato Carla Sabatini, responsabile del programma Erasmus+ per Nkey Srl. “Negli ultimi tre anni, insieme agli altri partner, abbiamo svolto numerose attività per produrre gli Intellectual output da mettere a disposizione dei professionisti del settore educativo. Oggi cerchiamo di diffondere la conoscenza di questi strumenti gratuiti. Questo primo incontro a Ponsacco, che abbiamo chiamato VR4Edu, è un passo importante verso la parte più operativa, più concreta di tutto il progetto”.

I partner del progetto europeo “Viral for local communities” sono Nkey Consulenza Informatica e centro di formazione di Santa Croce sull’Arno e l’Università per Stranieri di Perugia per l’Italia; il Centrum Edukacji i Badań Społecznych per la Polonia; la Pro Expert Association per la Romania; la HIGGS, Higher Incubator Giving Growth & Sustainability per la Grecia.

Sempre Sabatini ha proseguito: “Attraverso “Viral for local communities” ci siamo posti l’obiettivo ambizioso di rendere più semplice l’apprendimento di una lingua straniera da parte di donne e uomini migranti, nel momento in cui cominciano a inserirsi nel contesto sociale dove si sono trasferiti da poco tempo. Questa semplificazione avviene attraverso la  “Virtual Reality”, ovvero la “Realtà virtuale”. 

Abituarsi ad una nuova lingua e ad un nuovo contesto è talvolta molto complicato. Noi abbiamo cercato di capire dove fossero i nodi più difficili, quali fossero le sfide da raccogliere per affrontare le varie difficoltà che si presentano sotto i diversi punti di vista.

La realtà virtuale, nota soprattutto per le sue applicazioni nel mondo dei videogiochi, è oggi studiata e testata nelle università e nella ricerca avanzata per le sue potenzialità educative; ci permette di entrare fisicamente in altri mondi, provando sensazioni ed emozioni che altrimenti sarebbe impossibile provare.

Vivere per un breve periodo nei panni di qualcun altro; visitare luoghi sconosciuti che non avremmo mai potuto vedere; entrare in un mondo che non ci appartiene e che nessuna parola potrà mai farci capire. Queste sono le azioni facilitate dalla strumentazione che abbiamo inserito nel nostro kit pensato per chiunque operi nel settore dell'educazione degli adulti, penso a scuole di lingua e di formazione, enti pubblici e amministrazioni pubbliche, centri di prima accoglienza, associazioni culturali e biblioteche. Sul sito del progetto viral.nkey.it abbiamo caricato un Toolbox dove si trova tutto il necessario per introdurre la realtà virtuale nei vostri progetti finalizzati all'educazione degli adulti in ambito interculturale e linguistico”.

Il materiale educativo è organizzato il tre sezioni: la sezione “Crea” contiene delle guide semplici di come creare dei video in VR e scrivere una vostra sceneggiatura, la sezione “Unità didattiche” contiene le unità di apprendimento pilota di intercultura e insegnamento delle lingue straniere e i video VR relativi alle unità realizzati dai partner; infine nella terza sezione, “Manuale” consiste di una guida completa all'integrazione della realtà virtuale nell'insegnamento di intercultura e lingue straniere.

Maurizio Sani, technical leader di Nkey, a conclusione dell’evento ha illustrato alle partecipanti e ai partecipanti le modalità di creazione dei video in realtà virtuale e ne ha fatto una dimostrazione.

Nkey e Lavorora, che hanno organizzato l’incontro, hanno espresso i loro ringraziamenti verso tutte le Istituzioni e le organizzazioni che hanno collaborato per una buona riuscita dell’evento: il Comune di Santa Croce sull’Arno, il Comune di Ponsacco e in particolare l’assessore alle politiche sociali e all’integrazione David Brogi e l’assessora alla scuola, alla cultura, al turismo e ai gemellaggi Stefania Macchi e Aica, Associazione Italiana per l’Informatica e il calcolo automatico.

Così ha commentato l’assessore Brogi: “Questo progetto rappresenta un segno forte di determinazione, di volontà nella costruzione di un’identità europea a partire dalle persone, dalle loro esigenze reali, quotidiane, dalla condivisione dei loro disagi e delle loro soluzioni. Il tema dell’accoglienza è un tema italiano, ma anche greco, polacco, rumeno. Ed è francese, tedesco, spagnolo, portoghese… è un tema europeo. Affrontarlo a partire dalle nuove tecnologie e dall’apprendimento significa mettere a disposizione le nostre migliori energie per fare un passo in più verso una società pacifica, fatta di rispetto, diritti e voglia di crescere. Ai partner che fanno parte di Viral for Local Communities faccio i miei migliori auguri di buon lavoro”. 

L’assessora Macchi ha aggiunto: “Mi piace pensare che un progetto europeo così ambizioso, che mette insieme innovazione, formazione e diritti passi anche da noi a Ponsacco. Avere ospitato questo primo evento in presenza è stata poi un’emozione particolare. Abbiamo tutte e tutti molta voglia di guardarci negli occhi, anche se in questo periodo di sospensioni dovute al Covid-19 abbiamo anche imparato ad apprezzare soluzioni alternative”.

Il prossimo appuntamento è fissato per martedì 22 giugno dalle 17 alle 19 a Santa Croce sull’Arno presso Villa Pacchiani.

L’evento è organizzato in collaborazione con l’Associazione Arturo che dal 1994 ha come scopo quello di promuovere e valorizzare le culture di ogni "sud" del mondo, favorire l'incontro e l'interazione fra culture diverse, difendere i diritti dell'uomo; con il patrocinio del Comune di Santa Croce sull’Arno e la partecipazione di Elisa Bertelli, Assessora alle Politiche e istituzioni culturali, Servizi educativi e scolastici, Educazione alla cittadinanza. 

Di seguito il programma dell’evento:

Dalle 17.00 alle 17.30 i partecipanti saranno accolti nella splendida cornice di Villa Pacchiani dove potranno visitare il percorso informativo allestito.

Alle 17.30 i saluti istituzionali della Rettrice dell'Università per Stranieri di Perugia e della Sindaca di Santa Croce sull'Arno

Dalle 17.40 alle 18.25 interverranno i partner del progetto per illustrarne lo svolgimento e gli intellectual output creati: Prof.ssa Daria Carmina Coppola (Università per Stranieri di Perugia), Carla Sabatini (NKey), Borbala Samu (Università per Stranieri di Perugia), Maurizio Sani (NKey)

A seguire dalle 18.25 alle 18.40 uno spazio dedicato alle domande e alle 18.40 la nomina Viral Ambassador.

Alle 19.00 terminati i lavori, i partecipanti potranno trattenersi per un aperitivo offerto dagli organizzatori

All’evento si potrà partecipare sia in presenza che a distanza. Informazioni e registrazioni all’indirizzo https://viral.nkey.it/vr4edu/nkey/

Contatti: 

Carla Sabatini tel/whatsapp +39 393 191 4422

mail: sabatini@nkey.it

 

Segui il progetto su Facebook 

evento.
Login (2)

Vuoi scrivere un articolo?

Non esitare a farlo!

Clicca sul link seguente e inizia a pubblicare un nuovo articolo!

Ultime discussioni

Key Action 2 Erasmus Plus partenariati di cooperazione

Mi farebbe piacere un confronto con altri project manager o con presidenti di associazioni no profit che intendono presentare una candidatura per la Azione Chiave 2 allo scopo di collaborare insieme.

Altro