chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE

Piattaforma elettronica per l'apprendimento degli adulti in Europa

 
 

Blog

Appassionare alla lettura nei percorsi di istruzione per adulti. Un progetto da Pescara

08/01/2018
di Mariadaniela Sfarra
Lingua: IT
Document available also in: EN

“Esiste un solo bene, la conoscenza, ed un solo male, l'ignoranza.”

(Socrate)

 

Il Percorso di Istruzione di 2° livello per Adulti dell'I. T. S. "Aterno – Manthonè", di Pescara, ha aderito anche quest'anno all'edizione di “Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole”, voluta dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) e dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT), con il Centro per il libro e la lettura, coinvolgendo 200 alunni.

/it/file/lettura-ritjpg-0lettura-rit.jpg

Laboratorio lettura Pescara
Il progetto “Il benessere della conoscenza... a teatro e al cinema” ha voluto promuovere lo “star bene a scuola”, seguendo l'obiettivo della "Strategia Europa 2020" sulla volontà di ridurre la quota di giovani che abbandonano precocemente gli studi in Italia. Ha stimolato, inoltre, la comprensione e la rielaborazione critica delle studentesse e degli studenti, autoctoni e non, di contenuti di diversa natura: da quelli dei testi tradizionali, alla corrispondente interpretazione teatrale e cinematografica. Qui si rimanda alla descrizione del progetto.

La proposta di un lavoro diverso dalla routine scolastica, ossia l'avvicinamento alla lettura di testi in una modalità aperta, a integrazione del percorso di studio annuale, ha riscosso un grande interesse tra gli alunni. A questo proposito, così condensa uno studente in un suo commento scritto sull'attività:

“Trovo coinvolgente il fatto di partire dalla lettura ad alta voce, per immaginare scene e personaggi prima di vedere il corrispondente film o la traduzione teatrale, per poi poter operare un interessante confronto”.

[Leggi tutti i commenti degli studenti]

La motivazione a sperimentare modalità e argomenti nuovi è stata dettata dal gusto della condivisione e dallo scambio delle idee suscitate e di esperienze. 

 

/it/file/pescarajpgpescara.jpg

Presentazione progetto

 

In virtù di questo successo, ai passi inizialmente scelti, tratti da: "Novecento", di A. Baricco e "La guerra degli Antò", di R. Milani, è stato aggiunto uno stralcio di "1984", di G. Orwell, che gli studenti hanno letto sia in italiano che in inglese, in un'attività didattica bilingue. Come per gli altri brani, anche per questo è stata proposta la visione del relativo film: "Orwell 1984", diretto da M. Radford. Qui si può leggere il progetto ampliato.

Inoltre, si è rivelato molto stimolante l'intervento degli attori della "Scuola di Teatro Artis" di Pescara che, più volte, hanno guidato gli studenti nei Laboratori di lettura interpretativa dei testi.

Un'altra iniziativa che ha arricchito il progetto iniziale è stata la partecipazione degli studenti a un convegno letterario sulla figura di G. D'Annunzio, in occasione del "FLA Pescara 2017 - Festival di Libri e Altrecose", come modalità di affacciarsi culturalmente sul territorio.

Ulteriore idea condivisa è di organizzare a breve, presso l'aula magna della Scuola, altri incontri formativi con autori disponibili che hanno preso parte al "FLA". In prosecuzione del progetto, inoltre, si ipotizza di diluire altre iniziative, tra loro legate dal filo rosso della lettura a voce alta, fino al termine dell'anno scolastico in corso, con una inevitabile ripresa nell'anno successivo, tramite la terza partecipazione delle studentesse e degli studenti del Percorso di Istruzione per Adulti a "Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole", nel 2018.

Come riflessione in itinere sul percorso, è da dire che finora si è rivelata molto proficua l'attuazione di una diversa modalità di approccio pedagogico-didattico, per essere riusciti a incoraggiare il piacere della scoperta conoscitiva presso un'utenza “a rischio”, di adulti che hanno scelto di rientrare nel sistema formativo.

Una frase di Khalil Gibran sembra sintetizzare, tal proposito, il senso del lavoro: “Tutte le cose sono belle in sé, e più belle ancora diventano quando l'uomo le apprende. La conoscenza è vita con le ali”. 

 

Consulta tutte le risorse del progetto "Il benessere della conoscenza...a teatro e al cinema", pubblicate nel Centro risorse di Epale.

 

di Mariadaniela Sfarra, docente dell'Istituto Tecnico Statale “Aterno-Manthonè” di Pescara e consulente INDIRE per il Miglioramento Scolastico

 

 

Sitografia relativa alla Scuola

 

 

Share on Facebook Share on Twitter Epale SoundCloud Share on LinkedIn
  • Ritratto di Filomena Montella
    Mi emoziono ogni volta che incontro colleghi che come me credono fortemente nel valore della conoscenza trasmesso agli adulti. Facciamo vedere che i corsi serali di II livello non sono di serie B, ma sono un percorso importantissimo per l'educazione dei cittadini italiani e per quelli che lo diventeranno.
    AD MAIORA SEMPER
  • Ritratto di Mariadaniela Sfarra
    Grazie, professoressa Montella. È bello sentirsi partecipi della stessa sfida formativa.