Skip to main content
News
Novice

Questionario sul gioco degli scacchi per sordi

Il questionario è rivolto a persone sorde, persone con difficoltà uditive ed amanti del gioco degli scacchi.L’obiettivo del questionario è quello di raccogliere dati preliminari sulla diffusione dello sport ed in particolare della disciplina degli scacchi per capire quali sono per le persone sorde le condizioni di accesso e adesione a questa disciplina sportiva.

Il seguente questionario fa parte del lavoro di ricerca sull’Intellectual Output 1 del progetto CHED - Chess Platform for Deaf People. Vi chiediamo di dedicare pochi minuti alla risposta di queste domande 

“Chess platform for deaf people” (613577-EPP-1-2019-1-RO-SPO-SCP) è un progetto ERASMUS+, SPORT, Big Collaborative Partnership.CHED ha lo scopo di contribuire all’eliminazione di barriere esistenti per persone sorde e di fornire eque opportunità per la partecipazione agli scacchi attraverso lo sviluppo di una piattaforma di scacchi online con spiegazione in lingua dei segni e la costruzione di un network di organizzazioni unite per il supporto a questo target anche nel corso del tempo.

Si ringrazia Landward Research Teoranta (Irlanda), organizzazione leader dell’output per aver realizzato il questionario in collaborazione con il resto del partenariato composto da: CSST (Romania) coordinatori del progetto ed inoltre CEIPES (Italia), SINOPSPASTIK CHILDREN’S ASSOCIATION (Turchia), Antik Art LLC- It Solutions (Armenia), Center of Education and Support RES-GEST (Poland), Communication and Technologies center (Grecia).

Grazie mille per la collaborazione!

Link al questionario:https://ec.europa.eu/eusurvey/runner/CHED?surveylanguage=IT

Login (0)

Želite napisati prispevek?

Ne oklevajte!

Kliknite spodnjo povezavo in začnite z objavo prispevka!

Zadnje razprave

Spletna razprava EPALE: razvoj digitalnih spretnosti, kot priložnost dostopa za učenje

Od aprila do junija se EPALE posveča razvoju digitalnih spretnosti, kot priložnosti dostopa za učenje in tej tematiki bo posvečena tudi letošnja druga spletna razprava.

Več