Blog
Blog

DEBATE: una buona pratica valida anche per l’educazione degli adulti

Attraverso il DEBATE l’utente adulto è in grado di acquisire competenze, saper fare e saper essere.

deb

La crisi pandemica che stiamo vivendo rappresenta inevitabilmente un test per la resilienza individuale, ma per le organizzazioni che si occupano di Educazione degli Adulti può essere una opportunità ad esempio per mettere a fuoco l'importanza di una alfabetizzazione creativa.

L’esperienza vissuta come insegnante di scuola media superiore mi ha permesso di conoscere il DEBATE che è una metodologia didattica di tipo attivo che supporta i giovani nello sviluppo di importanti soft skills come la flessibilità, il lavoro in team, il ragionamento, la capacità di parlare in pubblico e molto altro; è molto diffusa nelle scuole dei paesi anglosassoni, da qualche anno è presente anche in Italia e viene utilizzata perlopiù dagli insegnanti di lingua straniera. Andando a ritroso nel tempo, la possiamo ritrovare nella disputatio delle Università medioevali dove il confronto delle idee arrivava a creare una certa libertà intellettuale.

Oggigiorno la metodologia del DEBATE si configura in un confronto di opinioni su un tema che di volta in volta viene definito. Per arricchire il dibattito si rende necessario un approfondimento del tema in discussione. E’ quindi necessario essere in grado di utilizzare la rete in modo consapevole per trovare le fonti più accreditate in grado di fornire dati oggettivi e utili spunti di discussione. I debaters devono pertanto essere preparati a supportare argomentazioni adeguate, con regole di tempo e di correttezza e devono anche essere in grado di ascoltare e rispettare le opinioni altrui, dimostrando di possedere flessibilità mentale e apertura alle diverse visioni e posizioni. In tal modo è possibile acquisire quelle competenze ed abilità cognitive, personali e sociali, che permettono all’individuo di affrontare consapevolmente la vita di tutti i giorni.

Il DEBATE è dunque un gioco di squadra che può essere considerato anche uno sport per la mente perchè stimola la creatività e la capacità di ricerca; è un metodo pedagogico, educativo e formativo che consente di sviluppare capacità di argomentazione che, con la pratica, può dare forma ad una personalità in grado di sviluppare competenze per elaborare soluzioni creative e innovative anche per sé stessi. Il DEBATE, poco diffuso nell'educazione degli adulti, ben si adatta ad una didattica di tipo non formale e anche a promuovere la didattica a distanza; la eventuale digitalizzazione del DEBATE è in grado di migliorare le capacità personali con l'obiettivo di sviluppare le competenze necessarie per sviluppare soluzioni creative e innovative per vivere appieno una cittadinanza attiva.

Al giorno d’oggi il DEBATE, essendo anche un gioco e uno sport internazionale, è in grado di favorire e potenziare non solo l’utilizzo della lingua inglese ma anche l'uso di strumenti digitali e quindi l’incontro reale o virtuale con altre realtà, aprendo la mente al dialogo e al confronto. Si parla tanto di soft skills, di competenze trasversali, di pensiero critico, ebbene questa metodologia prevedendo un continuo esercizio mentale per non arroccarsi su opinioni personali o pregiudizi e accettare diversi punti di vista, permette di sviluppare una serie di competenze trasversali quali: il rispetto delle regole, la capacità di lavorare in gruppo, l'abilità di ricercare e selezionare le informazioni e il saper riconoscerne la qualità e l’affidabilità delle stesse.

Alla luce di quanto descritto, ho deciso di scrivere un progetto Erasmusplus KA210 che è stato approvato alla fine del 2021. Abbiamo già messo in atto un primo incontro in presenza durante il quale, oltre a presentare un manuale d’uso, si è proceduto ad una simulazione che ha visto due squadre contrapposte molto agguerrite nel sostenere le proprie tesi. Grazie alla presenza di un giudice effettivo si è potuto assegnare i punteggi secondo uno schema predefinito che è stato poi spiegato nel dettaglio. Attraverso il DEBATE, in questo caso l’utente adulto è in grado di acquisire non solo conoscenze, cioè il sapere, ma anche competenze, vale a dire il saper fare e nel momento in cui presenta le proprie argomentazioni anche il saper essere. Il progetto mira dunque a far conoscere questa pratica in Italia e anche in Europa con l’intento di giungere, anche nel campo dell’educazione degli adulti, a dei veri e propri tornei

Login (2)

Want to write a blog post ?

Don't hesitate to do so! Click the link below and start posting a new article!

Najnowsze dyskusje

Dyskusja EPALE na temat społeczności uczących się na obszarach wiejskich

Nie przegap kolejnej dyskusji EPALE w środę, 8 czerwca!

Więcej

Dyskusja online na temat kultury w czasach kryzysu

W czwartek 28 kwietnia 2022 r., między godz. 10.00 a 16.00, na EPALE odbędzie się transmitowana na żywo dyskusja online na temat kultury w czasach kryzysu.

Więcej

Edukacja w sytuacji kryzysowej: konsekwencje wojny w Ukrainie.

W czwartek 17 marca 2022 r. w godz. 10.00-16.00 EPALE będzie gospodarzem dyskusji online, podczas której omówimy edukację kryzysową oraz jaką rolę może odegrać kształcenie dorosłych w radzeniu sobie ze skutkami konfliktów i sytuacji kryzysowych.

Więcej