chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE - Eiropas Pieaugušo izglītības e-platforma

Resurss

Alleniamo lo sport d'integrazione!

Valoda: IT

Publicēja EPALE Italia

Che lo sport sia un valido veicolo di inclusione sociale, rispetto per il prossimo e strumento di integrazione alla socialità, sono solo alcuni dei fondamenti del Progetto Sport Modello di Vita. A questi valori si sposano e si integra la recente intesa sottoscritta il 28 Gennaio scorso firmata dal Coni e dall’Anci (Associazione Nazionale Comuni) per rendere più agevole la pratica sportiva ai minori stranieri.

Il protocollo nasce prevalentemente per facilitare l'accesso dei minori stranieri alle attività sportive gestite dalle strutture federate Coni. Il testo si propone di costruire e individuare un criterio uniforme, valido in tutto il Paese che ha l'obiettivo di favorire, attraverso lo sport, l'inserimento e l'integrazione sociale degli stranieri.

La collaborazione tra Anci e Coni è il frutto di diverse segnalazioni pervenute dai territori sulle difficoltà di accesso alle strutture sportive federate e dalla disomogeneità delle prassi adottate nei diversi territori.

Il protocollo di intesa si propone quindi come strumento volto a facilitare e standardizzare le procedure di accesso del minore straniero (accompagnato e non) al mondo dello sport. La durata della stipula è stata fissata a quattro anni con rinnovo tacito.

Il protocollo sottoscritto mette in atto tutta una serie di “impegni” affinchè l’integrazione possa essere parte di una cultura moderna che non vede il diverso come altro da sé ma come elemento integrante di un impegno sociale più ampio. Lo statuto si propone infatti di promuovere nell’ambito delle associazione e delle società sportive, l’adozione di procedure di ammissione dettate da intenti di trasparenza e accessibilità premiando le Associazioni in maniera concreta nel momento in cui mettono in atto tutta una serie di misure concrete. Inoltre sensibilizzare gli organi istituzionali competenti, al fine di agevolare il riconoscimento di licenze e competenze affinchè lo sport diventi davvero strumento di arricchimento e scambio di culture diverse.

Siamo sicuri che questo importante passo ed esempio, a cui si affianca l’impegno concreto del Progetto Sport Modello di Vita con tutte le sue iniziative collaterali siano solo alcuni degli esempi di una tendenza in atto, di una vera e propria rivoluzione che si apre al mondo e lega uomini e culture diverse attraverso un’unica lingua universale, quella dello sport, della gioia e della voglia di stare bene con se stessi e con gli altri.

Sport come modello di vita ma anche come elemento fondamentale nell'educazione. Se ne parlerà il prossimo 21 marzo ad Urbino al Seminario EPALE dal titolo "Itinerari educativi nello sport". 

 

Resursa autors(-i): 
Progetto Sport Modello di Vita
Publicēšanas datums:
Ceturdiena, 25 Februāris, 2016
Resursa veids: 
Iespējas un resursi
Valsts:
Share on Facebook Share on Twitter Epale SoundCloud Share on LinkedIn Share on email