chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE - Eiropas Pieaugušo izglītības e-platforma

Ziņu sadaļa

Le soluzioni in Europa per la sospensione della didattica. Nota di Eurydice

01/04/2020
Alessandra Cecc...
Valoda: IT

Il 10 marzo scorso, quando tutte le scuole italiane erano già chiuse per l’emergenza sanitaria causata dal diffondersi sempre più preoccupante dei contagi da coronavirus, l’Unità albanese ha informalmente chiesto alle unità della rete Eurydice come si stessero organizzando le scuole dei vari Paesi europei, in particolare per la didattica a distanza.

Quasi tutte le unità, compresa la nostra, hanno brevemente risposto lanciando nel contempo messaggi di solidarietà e di vicinanza. 

Abbiamo pensato che potesse essere interessante, e speriamo anche utile, condividere queste informazioni con i nostri utenti, se pur con i limiti dell’informalità con cui sono state diffuse. Abbiamo quindi raccolto e tradotto le risposte dei colleghi esattamente così come sono arrivate sul forum della rete Eurydice.

Nonostante nei giorni successivi al quesito alcune unità abbiano aggiornato le informazioni date, resta inteso che in tutti i Paesi, compreso il nostro, la situazione subisce mutamenti quasi quotidiani che vanno di pari passo con l’evolversi dell’emergenza sanitaria. Pertanto le informazioni pubblicate nel breve rapporto a cura dell’Unità italiana di Eurydice sono da considerarsi aggiornate al 19 marzo scorso, giorno in cui è arrivata l’ultima risposta sul forum.

 

Come si stanno organizzando le scuole degli altri Paesi europei durante la pandemia da Covid-19? >>

 

 

Simona Baggiani e Alessandra Mochi

Unità italiana di Eurydice

http://eurydice.indire.it/

Share on Facebook Share on Twitter Epale SoundCloud Share on LinkedIn