chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

Epale

Europos suaugusiųjų mokymosi elektroninė platforma

 
 

Išteklius

Key Competences for Lifelong Learning in Education of Senior: un progetto sulle Tic per la terza età

Kalba: IT

Paskelbė Daniela Ermini

Con il termine digital divide si indica l’incapacità di determinate categorie sociali ad utilizzare gli strumenti tecnologici.

La disuguaglianza nell’accesso e nella fruizione delle TIC crea un pericoloso divario tra cittadini in grado di utilizzarle e cittadini che invece ne rimangono esclusi, mettendo in discussione il principio dell’uguaglianza tra cittadini e quindi la stessa democrazia. Se, da un lato, la società dell’informazione può rendere la nostra esistenza più facile ed agevolata, dall’altro può diventare fattore di isolamento ed emarginazione. Tra le categorie sociali maggiormente a rischio di esclusione ci sono certamente i cittadini senior.

Di questo problema si è occupato Key Competences for Lifelong Learning in Education of Senior, un progetto finanziato dal Programma Erasmus+ nell’Ambito dell’Azione Chiave 2 (Partenariati strategici) dal settembre 2014 all’agosto 2016.

Tre organizzazioni europee hanno lavorato insieme: la Fundacja Pro Scientia Publica (Polonia) che ha coordinato il progetto, l’Università Ca' Foscari di Venezia e l’Associazione Kairos nel Regno Unito.

L'obiettivo principale del progetto è stato lo sviluppo personale dei degli anziani e l'acquisizione di competenze chiave per la vita nell’ambito delle nuove tecnologie. Nello specifico i progetto ha cercato di:

  • incoraggiare le persone anziane ad utilizzare gli strumenti informatici di rete, le tecnologie mobili e le varie risorse per partecipare alla vita della comunità sociale.
  • creare opportunità per rimanere attivi.
  • rafforzare le relazioni e incrementare l'inclusione sociale.
  • ridurre la diffidenza nei confronti delle TIC e, anzi, far comprenderne i numerosi benefici
  • realizzare esperienze pilota di formazione
  • formare i formatori e il personale di chi si occupa di educazione degli adulti e/o anziani nell’avvicinamento alle nuove tecnologie

Nell’arco dei due anni sono state organizzate tre serie di workshop volti a sviluppare le competenze chiave per l'apprendimento permanente degli anziani: uno interpersonale, uno di lingua inglese, e uno sulle nuove tecnologie (creazione di un blog). L'elemento di collegamento tra questi workshop era una biografia personale del partecipante. Nella sezione interpersonale, ogni partecipante ha sviluppato la propria biografia, tradotta poi in inglese durante i laboratori. Il passo successivo è stato quello di inserire la biografia su un blog. 47 anziani hanno preso parte al progetto - 15 dalla Polonia, 22 in Italia e 10 dalla Gran Bretagna.


Tutte le esperienze progettuali sono state raccolte nella pubblicazione Key Competences to Lifelong Learning in Education of Seniors

I risultati del progetto e i contatti degli Istituti partecipanti sono disponibili online sulla Piattaforma di Disseminazione dei Progetti Erasmus+ della Commissione Europea

Ištekliaus autorius (-iai): 
Università Cà Foscari di Venezia, Italia
Fundacja Pro Scentia Publica, Polonia
Associazione Kairos, UK
Paskelbimo data:
Antradienis, 31 Sausis, 2017
Dokumento kalba
Ištekliaus tipas: 
Atvejo analizės
Share on Facebook Share on Twitter Epale SoundCloud Share on LinkedIn