Blog
Blog

Verso un nuovo Piano d'azione europeo sull'integrazione e l'inclusione

La Commissione Europea annuncia il nuovo Piano d'azione sull'integrazione e l'inclusione 2021-24 con l'obiettivo di definire azioni e strategie concrete per promuovere l'inclusione dei migranti riconoscendo un ruolo chiave agli attori regionali e locali. In attesa del documento, PICUM ed ECRE forniscono un'analisi sulle recenti politiche in materia di inclusione sociale di migranti e rifugiati.

Dopo il lancio del Nuovo Patto Europeo sulla Migrazione e l'Asilo di settembre, la Commissione Europea ha annunciato un nuovo Piano d'azione sull'integrazione e l'inclusione per il periodo 2021-2024, che sarà pubblicato alla fine di questo anno.

Nel Piano saranno definiti orientamenti strategici e azioni concrete per promuovere l'inclusione dei migranti e una più ampia coesione sociale, riunendo i portatori di interessi e riconoscendo un ruolo chiave agli attori regionali e locali. Il Piano riguarderà  settori chiave come l'occupazione, l'istruzione, la salute, l'uguaglianza, la cultura e lo sport. La Commissione Europea creerà un gruppo informale di esperti per raccogliere le opinioni dei migranti a garanzia di un loro coinvolgimento attivo nello sviluppo delle politiche migratorie dell'UE.

Il documento, che fa seguito al precedente Piano d'azione sull'integrazione dei cittadini di paesi terzi (2016), rappresenta un'opportunità significativa per sviluppare una politica di integrazione coordinata per garantire a tutte le persone che arrivano e risiedono nell'Unione Europea la possibilità di costruire una vita dignitosa e partecipare attivamente al contesto sociale e alla vita pubblica.

Picum

A questo proposito, PICUM-Platform for International Cooperation on Undocumented Migrants, la piattaforma per la cooperazione internazionale sui migranti privi di documenti,  ha fatto il punto sui recenti studi in materia di inclusione sociale dei migranti e dei rifugiati effettuati da ECRE-European Council on Refugees and Exiles, da PICUM e dalle loro organizzazioni aderenti. Il documento realizzato da ECRE e PICUM fornisce inoltre raccomandazioni politiche specifiche sulla governance coordinata e sui risultati dei processi di integrazione nelle politiche in materia di migrazione e asilo.

Visualizza il documento:

--------------------------------------------------------

La piattaforma PICUM rappresenta una rete di 167 organizzazioni che lavorano con i migranti privi di documenti in 35 diversi paesi, Con quasi vent’anni di esperienza a stretto contatto con i migranti, PICUM lavora per il riconoscimento dei loro diritti umani e stabilisce un collegamento essenziale tra le realtà locali e le sedi istituzionali in cui si definiscono le politiche in materia di migrazione. PICUM mette le sue competenze al servizio dei responsabili politici e delle istituzioni afferenti alle Nazioni Unite, al Consiglio d’Europa e all’Unione Europea, nonché a livello nazionale e locale.

 

Immagine di copertina: Copyright – End Child Detention, Artwork di Monann De Jong

 

 

Login (2)

Want to write a blog post ?

Don't hesitate to do so! Click the link below and start posting a new article!

Naujausios diskusijos