chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE

Piattaforma elettronica per l'apprendimento degli adulti in Europa

 
 

Inclusione sociale

Il nuovo bando “Inclusione sociale e valori comuni: il contributo nei settori dell’istruzione e della formazione” previsto dall'Azione Chiave 3 prevede un lotto dedicato interamente all'istruzione degli adulti per costruire nuove reti nazionali o regionali e favorire la loro cooperazione europea.

L’Associazione Culturale “Acuarinto” di Agrigento ha sperimentato con successo un percorso che ha visto protagonisti adulti stranieri e giovani studenti italiani, per riflettere su principi universali: il valore della vita, la dignità della persona e l’uguaglianza nella diversità.

Si terrà a Firenze la Conferenza ATEE (Association for Teacher Education in Europe) della primavera 2020 con un programma dedicato al ruolo della tecnologia digitale e dei media nella formazione degli insegnanti con un focus specifico sul rapporto tra tecnologia e istruzione alla luce delle crescenti disuguaglianze sociali.

“L’ educazione letteraria a scuola rappresenta un potente veicolo per decolonizzare un immaginario ancora fortemente eurocentrico, incapace, cioè, di conoscere e di sentire l’altro – anche l‘altro interno alle proprie tradizioni culturali – non come una minaccia, ma come occasione di nuovi e spesso imprevedibili scambi”. Partendo da questa affermazione nasce il lesson plan di letteratura inglese per adulti del CPIA di Messina.

15 Ottobre 2019
di Serena Freni St...
(it)
Esistono varie ricerche con esplicite indicazioni da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che insistono su un carattere di “fragilità” dei gruppi migranti. Alcuni studi hanno messo in evidenza come spesso il distacco dal proprio Paese di origine abbia delle ripercussioni in termini di salute mentale e in termini di risvolti sociali che non vanno sottovalutati.
3 Settembre 2019
di Giorgio Rini
(it)

Un luogo che sa di tradizione, che accoglie per trasmettere antiche e nuove professioni, da sempre praticate nell’operosa Brianza, e insieme per apprendere il mestiere più difficile, il mestiere di vivere e saper vivere bene. Questo luogo, che si chiama Società Cooperativa Sociale S.r.l. Onlus La Bottega, nasce nel 1993, su iniziativa dell’Associazione Stefania, a Lissone (MB), per promuovere l’inserimento lavorativo di giovani e adulti, svantaggiati e disabili, in uscita da servizi formativi e d’istruzione secondaria. Con un metodo molto speciale, un ‘fare’ che si coniuga ad un ‘saper fare’ per arrivare ad un ‘saper essere’ che conduce alla scoperta di sé e alla maggiore consapevolezza/padronanza delle proprie competenze, trasversali e specialistiche.

Un laboratorio artigianale a Napoli che affianca le attività di educazione linguistica per amplificare l'inclusione e insegnare competenze tecniche spendibili per il lavoro, senza perdere mai di vista il ruolo educativo dell’arte, anche se operando in un contesto di elevato disagio sociale aggravato dalla situazione politica recente. Proprio in questo contesto la sfida diventa quella di offrire occasioni per riempire il quotidiano di ipotesi d’arte e di ipotesi di sogno.

Manuela Sebeglia, ambasciatrice EPALE, parteciperà al prossimo incontro del progetto Twins dal 19 al 23 luglio a Iasi (Romania). Lavorare sull’inclusione scolastica è una sfida, pensare che l’inclusione non sia solo un obiettivo ambizioso ma una metodologia, un-modo-di-essere-nella-scuola, è ciò che l’esperienza del progetto TWINS vuole portare all’attenzione di tutta la comunità educante.

12 Luglio 2019
di EPALE Italia
(it)
Giovedì 19 Dicembre 2019, Italy

Family In Tow(n): scoperte sul campo. Analisi, buone prassi e prospettive. Ricongiungimento familiare e processi di integrazione dei nuclei migrantii

L'evento rappresenta la restituzione dell'esperienza del progetto "Family in Town(n)" realizzato da ASA Onlus durante l'anno, in partenariato con Acli Catania e cofinanziato dalla Fondazione Sicilia. La tavola rotonda consentirà di riflettere, a partire dall'esperienza maturata, sulle prospettive di accoglienza, sui processi di integrazione socio-culturale dei nuclei famigliari migranti e sulla possibilità di fare rete sul territorio. Saranno inoltre comunicati e discussi la metodologia operativa e i risultati ottenuti.
da Mercoledì 1 Gennaio 2020 a Martedì 30 Giugno 2020, Czech Republic

Pečovat a žít - vzdělávací program na podporu pečujících

» Chcete zkvalitnit život svůj, své rodiny i komunity lidí kolem vás?
» Hledáte smysluplnou práci s ohledem na své rodinné možnosti?  
» Zajímají vás společensky prospěšné aktivity?
» Pečujete o blízkého rodinného příslušníka se zdravotním postižením či v seniorním věku?
» Bydlíte v Praze a okolí?

Půlroční program, který zahrnuje 9 prezenčních dní, psychologickou podporu a konzultace na míru je BEZPLATNÝ.

Účastníkům a účastnicím se poskytuje finanční příspěvek na „péči“ v době výuky ve výši 6300 Kč. 

Program:

Sabato 25 Gennaio 2020, Slovenia

Gradniki gibanja

Seminar je namenjen učenju Gradnikov gibanja - oblik gibanja, ki spodbujajo razvoj osnovnih gibalnih vzorcev, ki so temelj našega delovanja in podlaga vsakemu učenju in delovanju. Gradniki so lahko naša spodbuda v vseh življenjskih obdobjih, največkrat pa so uporabljeni pri spodbudi razvoja v zgodnjem obdobju, tudi pri otrocih s posebnimi potrebami, in ohranjanju ter spodbujanju delovanja v tretjem življenjskem obdobju.

Mercoledì 27 Novembre 2019, Italy

Famiglia ricongiungimento familiare rfl unità diritti umani

Si svolgerà a Catania, il 27 novembre 2019 alle ore 17,30 presso la sala della Croce Rossa Italiana - Comitato di Catania (Via Etnea n.353) il seminario “Legami Familiari- Ricongiungimento familiare e pratiche di RFL (Restringe Family Links)”.

Il seminario, inserito in una serie di incontri del progetto “Family in tow(n)” di Asa Onlus (Associazione Solidarietà Adozioni Onlus), in partenariato con Acli Catania e cofinanziato dalla Fondazione Sicilia, è organizzato con la collaborazione della Croce Rossa Italiana - Comitato di Catania.

Martedì 19 Novembre 2019

GARDENStoLEARN

Il corso gratuito online, rivolto ai docenti della scuola dell’infanzia, ai dirigenti scolastici e agli educatori che consente di imparare a realizzare e gestire un orto didattico.

Come possono gli orti diventare dei luoghi di apprendimento, crescita e inclusione per la prima infanzia?  Gli orti didattici si stanno diffondendo in tutta Europa come luoghi dinamici di socialità che creano un contatto diretto con la natura, dove i bambini scoprono l’origine di ciò che mangiamo e sviluppano consapevolezza, senso di responsabilità e rispetto per l’ambiente.

Convegno "La scuola dell'inclusione non ha confini. Istruzione per adulti e scuola in carcere. Esperienze italiane ed europee a confronto". Registrato a Roma il 5 dicembre 2019.

Organizzato da CeSPI - Centro Studi Politiche Internazionali e Associazione Iscritti a Parlare

Risorse

Gli orti urbani si stanno espandendo in tutto il mondo per incoraggiare la produzione e il consumo locali, l’inclusione sociale, il dialogo
e l’adozione di uno stile di vita sostenibile. Infatti, qualunque sia la sua forma, le sue dimensioni, ognuno di essi cerca il raggiungimento di obiettivi comuni: sociale, educativo, ecologico, estetico, divertente ...
Pertanto, implementano pratiche partecipative nella loro progettazione, gestione e modalità operative.

The project “I Sport-Inclusive Sport Project Opposed to Radicalization Tenets” brought together CEIPES, “Malaspina” Juvenile Detention Center, Refugee and Asylum Seekers Centers, as well as CUS Palermo – University Sports Center and the University of Palermo, in a cooperation that has had the main objective of combating the phenomenon of radicalization starting from the most difficult contexts of the Palermo society, promoting the inclusion and enhancement of cultural differences through sport practice.

Il ruolo della biblioteca per un carcere interculturale, plurilingue e inclusivo, questo il titolo dell'incontro svoltosi il 3 ottobre 2018 alla Biblioteca delle Oblate. Sintesi delle criticità emerse e discusse attorno ai quattro tavoli tematici di lavoro.

Nessun risultato