chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE

Piattaforma elettronica per l'apprendimento degli adulti in Europa

 
 

Persone con disabilità

Il CEIPES – Centro Internazionale per la promozione dell'Educazione e Sviluppo, organizzazione internazionale con sede principale a Palermo (http://ceipes.org/), nell’ambito del progetto “USE OR LOSE” (codice identificativo 2018-1-TR01-KA204 059710) finanziato dal Programma Erasmus+ –Partenariati Strategici- Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche, chiede la vostra partecipazione alla compilazione di due questionari di cui il primo destinato a 20 pazienti di Alzheimer, e il secondo da somministrare a 20 parenti o assistenti sociali.

Si è svolto dal 21 al 24 maggio 2017 a Graz (Austria), il primo incontro del progetto internazionale “All in” dedicato al tema della disabilità nei contesti educativi.

Oltre all’Italia, il progetto coinvolge 8 organizzazioni di 7 paesi Europei (Austria, Belgio, Bulgaria, Italia, Regno Unito, Slovenia e Spagna) e prevede due anni di attività, eventi ed iniziative transnazionali rivolti ad operatori del settore.

Quattro ospiti di una comunità di disabili si improvvisano giornalisti e girano su un pulmino per i paesi dell' Appennino che accolgono i migranti. Fanno domande a loro, ai vecchi in piazza, discutono durante il viaggio. E alla fine il loro stupore ingenuo e bizzarro sembra dipingere il ritratto inedito di una Italia migliore di quella impaurita e arrabbiata raccontata ogni giorno dai giornali e tv.

Un luogo che sa di tradizione, che accoglie per trasmettere antiche e nuove professioni, da sempre praticate nell’operosa Brianza, e insieme per apprendere il mestiere più difficile, il mestiere di vivere e saper vivere bene. Questo luogo, che si chiama Società Cooperativa Sociale S.r.l. Onlus La Bottega, nasce nel 1993, su iniziativa dell’Associazione Stefania, a Lissone (MB), per promuovere l’inserimento lavorativo di giovani e adulti, svantaggiati e disabili, in uscita da servizi formativi e d’istruzione secondaria. Con un metodo molto speciale, un ‘fare’ che si coniuga ad un ‘saper fare’ per arrivare ad un ‘saper essere’ che conduce alla scoperta di sé e alla maggiore consapevolezza/padronanza delle proprie competenze, trasversali e specialistiche.

Nell’ambito del tema di giugno dedicato agli studenti disabili EPALE ha invitato tutti a condividere le proprie idee su come si può migliorare l’apprendimento degli adulti per le persone disabili. La vivace discussione ha avuto luogo l’8 giugno dalle 14:00 alle 16:00 CEST. È stata moderata dal Coordinatore tematico di EPALE Gina Ebner e ha contato oltre 130 commenti da partecipanti di 15 paesi. Gina ci parla di quello che ha tratto dalla discussione.
11 Luglio 2017
by Gina Ebner
(en)
Facendo tesoro delle esperienze di alcuni studenti, condividiamo alcuni estratti dal libro “Resilience: Stories of Adult Learning”. L’esperienza che vogliamo condividere è quella di Olivia, che tramite lo studio è riuscita a raggiungere gli obiettivi che si era prefissata, acquisendo competenze utili per la vita di tutti i giorni.
L’agricoltura sociale offre servizi di assistenza sanitaria, sociale o educativa a persone di vari gruppi vulnerabili attraverso un programma strutturato di attività agricole e promuove la salute mentale e fisica permettendo di trascorrere del tempo lavorando a contatto con la terra. Andrew McCoshan ha visitato la fattoria Nineveh Ridge Care Farm, in Inghilterra, per studiare questo fenomeno.
Da un progetto rivolto all'inclusione sociale e lavorativa di persone disabili, alla creazione di una cooperativa che si occupa di turismo sostenibile con particolare attenzione alle immersioni subacquee e altre attività considerate normalmente non adatte ai disabili. Ecco qui la storia di DiveActive, raccontata da Lorenzo Mari, Direttore del progetto.
20 Giugno 2016
by EPALE Italia
(it)
Giovedì 17 Ottobre 2019, Hungary

NEUROANDRAGÓGIA A KIREKESZTÉS ELLEN

A „NEUROANDRAGÓGIA A KIREKESZTÉS ELLEN” című projektet a lengyelországi Społeczna Akademia Nauk (Társadalomtudományi Egyetem, Lodz) koordinálja, Ausztria, Csehország, Görögország, az Egyesült Királyság és Magyarország részvételével. A projekt célja, hogy alkalmazza a neurodidaktika felnőttoktatásra vonatkozó legújabb ismereteit a hátrányos helyzetű csoportok támogatására (ideértve a munkanélkülieket, az 50 év felettieket, a fogyatékosságot, a bevándorlókat, az alacsonyan képzett embereket, a fejletlenebb régiókból származókat, stb), hogy ösztönözzék őket az egész életen át tartó tanulás folyamatában.

Mercoledì 20 Novembre 2019, Poland

Konferencja Nierówna edukacja. Forum wymiany myśli i doświadczeń

IDEA KONFERENCJI:

"Nasze forum jest otwarte dla osób zajmujących się teorią, badaniami i praktyką. Zapraszamy przedstawicieli nauk pedagogicznych, jak również innych dyscyplin: socjologii, psychologii, filozofii, kulturoznawstwa, historii, nauk prawnych. Zależy nam na obecności przedstawicielek i przedstawicieli szkół wszystkich szczebli i rodzajów, także instytucji kształcenia specjalnego, przedstawicieli przedszkoli i uniwersytetów trzeciego wieku.

Venerdì 18 Ottobre 2019, Bulgaria

Семинар „Дискриминация на работното място: как да въведем подходяща работна среда в практиката"

Имаме удоволствието да ви поканим на семинара „Дискриминация на работното място: Как да въведем подходяща работна среда в практиката“, който се организира от Европейската комисия на 18 октомври 2019 г.(петък), 8:30-12:30 ч., в х-л „ИнтерКонтинентал“.

Събитието ще събере представители на институциите и на отговорните компании, за да обсъдят дългосрочни политики и конкретни стъпки, които осигуряват подходяща работна среда за хората с увреждания.

Martedì 1 Ottobre 2019, Austria

Auf dem Weg zu einer diskriminierungsfreien Gesellschaft? Erfahrungen aufgrund Behinderung in Österreich

Diskriminierung ist ein breites Phänomen und betrifft viele Menschen in unterschiedlichen Lebensbereichen. Menschen mit Behinderungen sollten durch das Behindertengleichstellungspaket 2006 und die UN-Behindertenrechtskonvention geschützt sein. Aber! Wie es um die Verwirklichung der gleichberechtigten Teilhabe in der Gesellschaft tatsächlich aussieht und welche Maßnahmen dringend zu ergreifen sind, wird auf dieser Fachtagung von Behindertenanwaltschaft, ÖGB und AK beleuchtet.

da Sabato 7 Settembre 2019 a Sabato 14 Settembre 2019, Spain

Programa "Campus inclusivos, campus sin límites" en las universidades navarras

El objetivo de este campus es que jóvenes con discapacidad o en riesgo de exclusión social vivan la experiencia universitaria en una estancia de una semana. El programa se desarrollará en los 2 campus de las universidades navarras presenciales: la Universidad Pública de Navarra, que se suma por primera vez a este proyecto, y la Universidad de Navarra.

All’interno del progetto “Erfahrungen mit Gentle Teaching. Vielfalt braucht Vielfältiges” (Erasmus Ka219), si è recentemente svolto “The Gentle Day” e presentata la brochure multilingue “I would like if… “, entrambi ispirati al metodo Gentle Teaching.

Il CURRICULUM è stato scritto per facilitare il buon esito dei progetti di housing per la salute mentale e costituisce un supporto all’apprendimento informale in questo settore. Esso sviluppa abilità relative agli argomenti trattati. lL CURRICULUM è composto da quattro moduli: Il primo rivolto espressamente agli utenti dei servizi di salute mentale e ai loro familiari, il secondo agli operatori della salute mentale, il terzo ai professionisti di altre agenzie, il quarto ed ultimo ai cittadini.

L’eBook "Housing e salute mentale. Indicatori di qualità ad uso delle comunità locali" contribuisce alla diffusione di esperienze e idee sui progetti di Housing per le persone con gravi problematiche di salute mentale. E' stato realizzato come primo Intellectual Output del progetto europeo "Housing: an educational European road towards civil rights" [2016-1-IT02-KA204-024078] di cui è capofila la ASL ROMA2. Il partenariato è composto organizzazioni da Belgio, Grecia, UK, Croazia e Italia.

Questo breve studio intende dare evidenza di alcuni dati che hanno fatto da cornice al lavoro portato a termine con il progetto DiveActive, un progetto finanziato dal Fondo Sociale Europeo dedicato al miglioramento delle condizioni di vita delle persone diversoabili. Partendo da una ricognizione della normativa in essere sull'integrazione dei disabili, e da un'analisi in particolare dell'ambito sportivo e del settore turistico su cui il progetto si è focalizzato, il volume propone linee di possibile sviluppo locale e alcune testimonianze dalle attività svolte .