chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE

Piattaforma elettronica per l'apprendimento degli adulti in Europa

 
 

Immigrati

GVETS è un progetto Erasmus+ della durata di due anni, che mira a sviluppare un programma interdisciplinare di rafforzamento delle capacità attraverso la gamification, indirizzato ai nuovi professionisti che lavorano con i minori nel campo della migrazione per migliorare le loro capacità e rafforzare il loro ruolo per la protezione dei bambini.

L'Associazione ASA  Onlus  ha realizzato il progetto Break down the Barriers  realizzato nell’ambito di Erasmus Plus programma dell’Unione europea per l’Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport 2014-2020.
Il CEIPES – Centro Internazionale per la promozione dell'Educazione e Sviluppo, organizzazione internazionale con sede principale a Palermo, nell’ambito del progetto “IMMIJOBS" chiede la vostra partecipazione alla compilazione di un questionario per condurre un’analisi dei bisogni e sviluppare una formazione che aumenterà la capacità delle organizzazioni intermediarie di supportare l’impiego di cittadini di paesi terzi.

Integrating Asylum Seekers and Refugees into Higher Education in Europe – National Policies and Measures, si propone di valutare, in seguito all’aumento dei livelli migratori degli ultimi due anni, fino a che punto i sistemi nazionali siano in grado di rispondere alle esigenze dei richiedenti asilo e dei rifugiati nell’istruzione superiore. Se è vero che esiste una forte domanda potenziale di istruzione superiore tra la popolazione dei rifugiati, non si può dare per scontato che questa richiesta sia facilmente soddisfatta. [Articolo di Alessandra Mochi, Unità italiana di Eurydice]

Nella sede del Centro Polifunzionale per l’Integrazione degli Immigranti di Trapani, dal 4 al 18 dicembre 2018, si svolgeranno 5 Laboratori di approfondimento sui temi dell’integrazione e della multiculturalità nei percorsi formativi dell’istruzione degli adulti, promossio dall’IRASE Nazionale (Ente qualificato per la formazione del personale della scuola), da Education International e dalla UIL Scuola RUA di Trapani.

Esistono varie ricerche con esplicite indicazioni da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che insistono su un carattere di “fragilità” dei gruppi migranti. Alcuni studi hanno messo in evidenza come spesso il distacco dal proprio Paese di origine abbia delle ripercussioni in termini di salute mentale e in termini di risvolti sociali che non vanno sottovalutati.
3 Settembre 2019
by Giorgio Rini
(it)

Un laboratorio artigianale a Napoli che affianca le attività di educazione linguistica per amplificare l'inclusione e insegnare competenze tecniche spendibili per il lavoro, senza perdere mai di vista il ruolo educativo dell’arte, anche se operando in un contesto di elevato disagio sociale aggravato dalla situazione politica recente. Proprio in questo contesto la sfida diventa quella di offrire occasioni per riempire il quotidiano di ipotesi d’arte e di ipotesi di sogno.

Il progetto EMBRACE, finanziato tramite il programma Erasmus plus, vuole migliorare le opportunità di accesso al mercato del lavoro degli immigrati di recente arrivo, provenienti da Paesi Terzi. Spesso, infatti, queste persone giungono nel Paese di accoglienza senza certificazioni che attestino il loro percorso di studi o le loro esperienze lavorative. Inoltre, nel caso in cui siano in possesso di tali documenti, questi non possono essere convalidati, perché raramente nei Paesi Europei esistono strumenti di validazione e certificazione delle abilità e competenze degli immigrati.

2 Maggio 2019
by Francesca Costero
(it)

Over the past years tens of thousands of migrants, including children and youngsters, arrived to Europe seeking for a brighter future. We are talking about an important part of our society, due to increase at least in the short to medium term, notwithstanding the demographic decline in Europe. They are joining their fellow migrants that arrived previously, like the second-generation immigrants (SGI) of non-EU origins that live stably in the EU.

23 Marzo 2019
by Ines Caloisi
(en)
Il progetto DiM, partito ad Ottobre del 2018, è un progetto Erasmus+ per l’educazione degli adulti che guarda ai linguaggi come ad un’inesauribile risorsa culturale, uno specchio del mondo o di una fetta di mondo che a volte ci arriva frammentaria e lontana con i suoni esotici dei linguaggi che non sappiamo decifrare. Molto spesso nel nostro lavoro ci troviamo infatti in difficoltà quando siamo di fronte a studenti poco scolarizzati che parlano lingue a noi sconosciute e che non possiedono alcuna altra lingua di contatto.

Da quando negli ultimi decenni il fenomeno migratorio ha assunto proporzioni massicce, è stata richiamata l’attenzione degli studiosi (psicologi, sociologi, educatori...) e del legislatore a ricercare le modalità più adeguate per realizzare l'integrazione degli immigrati nella società italiana.

22 Gennaio 2019
by Mariadaniela Sfarra
(it)

Il progetto EMBRACE mira a migliorare le opportunità e l’accesso al mercato del lavoro europeo per gli immigrati di recente arrivo provenienti da paesi extra UE. Spesso gli immigrati arrivano senza alcuna prova documentale relativa a eventuali titoli di studio conseguiti e/o esperienze professionali pregresse. Talvolta poi, anche se li possiedono, non possono essere convalidati in quanto nei paesi dell’UE difficilmente esistono strumenti per la validazione e la certificazione delle competenze degli immigrati, ostacolandone in tal modo l’integrazione nel mercato del lavoro.

Giovedì 7 Novembre 2019, Greece

Conference: Migrant and Refugee Integration as a Two-Way Process: Opportunities and Challenges in Education

This conference will bring together stakeholders and policy makers in integration and education in order to promote awareness among host societies and migrant/refugee communities for a better integration and social cohesion. The conference is organised in the frame of the Erasmus+ project Parents For All, which aims to support parents to deal with diversity in multicultural Europe.

Venerdì 27 Settembre 2019, Belgium

PROTECTION ET INCLUSION DES MINEURS NON ACCOMPAGNES DANS L’UNION EUROPEENNE

Conférence de présentation et de débats sur des outils et des pratiques en direction des mineurs isolés étrangers en Europe. Cinq pays (Autriche, Suède, France, Italie et Espagne) ont échangé sur les outils et pratiques et rédigé un guide à disposition de toutes et tous, éducateurs, enseignants, parents, responsables associatifs. La conférence est accueillie au Comité Economique et Social Européen.

Lunedì 23 Settembre 2019, Sweden

Al doilea workshop național cu organizațiile patronale din Suedia privind mobilitatea legală a refugiaților adulți

Proiectul Cedefop privind mobilitatea legală a refugiaților adulți urmărește conceptualizarea și pilotarea unei căi complementare bazate pe competențe care să permită căi legale și sigure de protecție a acestora prin utilizarea potențialului de capital uman și a nevoilor de pe piața muncii. Elementul central al unei astfel de căi este corelarea competențelor și calificărilor refugiaților și nevoile pieței muncii într-o țară potențială de destinație. Potrivirea va permite refugiaților să se deplaseze dintr-o țară de azil într-o nouă țară de destinație pentru ocuparea forței de muncă.

da Mercoledì 11 Settembre 2019 a Venerdì 13 Settembre 2019, Slovakia

Career Guidance for Inclusive Society - 2019 IAEVG International Conference

IAEVG International Conference is on of the largest annual events in Career Development. The focus of this year's conference is on guidance and adult learning as levers of social inclusion.

The project “I Sport-Inclusive Sport Project Opposed to Radicalization Tenets” brought together CEIPES, “Malaspina” Juvenile Detention Center, Refugee and Asylum Seekers Centers, as well as CUS Palermo – University Sports Center and the University of Palermo, in a cooperation that has had the main objective of combating the phenomenon of radicalization starting from the most difficult contexts of the Palermo society, promoting the inclusion and enhancement of cultural differences through sport practice.

La GUIDEBOOK LEARNING ZONE fornisce spunti, approcci metodologici, pratiche e strumenti pedagogico-educativi per supportare l'integrazione di migranti e rifugiati attraverso percorsi di apprendimento della lingua L2. E' accompagnata da un corso online MASSIVE OPEN ONLINE COURSE - MOOC!

La Guidebook si rivolge a educatori, formatori, insegnanti della lingua L2 per stranieri, volontari e a tutti coloro coinvolti in percorsi di apprendimento L2 per migranti. 

Risorse

Il risultato principale del progetto MILE: – My Informal Learning Experience (Erasmus+ project 2016-1-PL01-KA204-026406) è la MILE Guide per educatori che incoraggiano persone in mobilità a documentare e comunicare la loro esperienza di apprendimento informale. Tutti gli altri prodotti hanno un ruolo complementare per facilitare il lavoro collaborativo durante lo sviluppo del progetto nonché la sua efficace diffusione e il suo sfruttamento in contesti esterni al partenariato.

Nessun risultato