chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE - Piattaforma elettronica per l'apprendimento degli adulti in Europa

Community Stories

Silvia Faggioli

Blog

| 9 Luglio 2020
| di EPALE Italia

Silvia è insegnante di chimica e collabora con ADi, l'Associazione Italiana Insegnanti. Fa parte del Comitato esecutivo di EBSN. Questa è la storia di come il Coronavirus ha portato alla nascita di una collaborazione inaspettata con risultati sorprendenti. L'improvviso scoppio della pandemia ha costretto ADi a rivedere le proprie priorità mentre molti insegnanti hanno lottato per gestire la situazione. In particolare, gli insegnanti hanno chiesto supporto psicologico.

Blog

| 24 Giugno 2020
| di Eleonora Policicchio
Il raccontare e il raccontarsi rappresentano in ogni contesto una modalità di trasmissione e di comunicazione accessibile a tutti e rivelatrice dei molteplici aspetti della comune condizione umana, nei quali è possibile riflettersi e sui quali si è chiamati a riflettere, al fine di una migliore conoscenza tanto degli altri quanto di sé, e di una più completa e solida costruzione della propria identità.
EPALE Community Stories

Blog

| 16 Giugno 2020
| di Daniela Ermini

Con l'arrivo del COVID-19 la nostra vita professionale, domestica e familiare è notevolmente cambiata. Siamo stati tutti costretti ad adattarci a nuovi modi di lavorare che, solo poche settimane fa, non saremmo nemmeno stati in grado di concepire o di ritenere possibili. Per questo, ora più che mai, è il momento per i professionisti dell'adult learning di connettersi, condividere e di trovare reciproca ispirazione qui su EPALE.
Per questo lanciamo un Invito affinché l'intera comunità di apprendimento degli adulti condivida storie, esperienze e soluzioni tra colleghi di tutta Europa.

Blog

| 15 Giugno 2020
| di EPALE Italia

Mariadaniela insegna Discipline letterarie e la sua specialità è la dispersione scolastica. La situazione degli studenti che non hanno potuto frequentare la scuola a causa delle misure di blocco è stata gestita migliorando l'apprendimento a distanza. Nella sua scuola sono stati in grado di utilizzare questa situazione come opportunità per sperimentare nuove strategie di insegnamento, utilizzare piattaforme, lezioni video, lezioni virtuali e gruppi di lavoro online e per promuovere il dialogo tra insegnanti e studenti.

Blog

| 20 Maggio 2020
| di Eleonora Policicchio

La centralità del detenuto è stata sia la regola che ha guidato la nostra raccolta delle storie personali e la realizzazione di tutte le attività ideate a tal fine; sia il criterio – o uno dei criteri – seguito nella nostra selezione dei progetti innovativi promossi nei vari istituti di detenzione nel mondo.

Milica Buha

Blog

| 14 Maggio 2020
| di Alessandra Cecc...

Milica Buha ha lavorato come bibliotecaria presso la Biblioteca della città di Belgrado per 20 anni. La pandemia da Coronavirus ha distratto lei e i suoi colleghi dalle loro attività, ma non si sono arresi. Hanno cercato di rendere queste attività disponibili online. Scopriamo di più sul loro progetto "Wiki Senior"!

Lunedì 18 Maggio 2020, Hungary

Hogyan? Mit? Miért? Változásmenedzsment felnőttképzők számára a koronavírus idején

Az EPALE Magyarország ingyenes online tanulási lehetőséget biztosít regisztrált felhasználói számára, melynek során a jelentkezők Pádár Tivadar felnőttképzési szakértő tájékoztatóján vehetnek részt 2020. május 18-án.   

da Giovedì 14 Maggio 2020 a Domenica 30 Agosto 2020, Europe

Online Film Premiere More Than Words - Interkulturelle Bildung ohne Wörter

More than Words die interkulturelle Kommunikation und Bildung von Lehrkräften in der Erwachsenenbildung die beruflich mit Minderheiten- und Migrantengemeinschaften zu tun haben verbessern. Im Rahmen des Erasmus+ Projektes wurden neue, kreative interkulturelle Trainingsmethoden entwickelt, die helfen mit Erwachsenen Lernenden zu arbeiten, deren Kenntnisse der Sprache des Gastlandes begrenzt oder nicht vorhanden sind. Das Projekt hat dazu Methoden aus Theater, Tanz, Clownerie und Storytelling neu kombiniert, um lernen ohne Worte zu erleichtern.

Nessun risultato
Nessun risultato