chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE

Piattaforma elettronica per l'apprendimento degli adulti in Europa

 
 

Competenze di base

Da Reggio Emilia, dove si è svolta la terza edizione del convegno "Cittadinanza e analfabetismo" con il titolo "Alfabetizzazione degli adulti: metodi e strumenti a confronto nel panorama internazionale", Vittoria Gallina docente de La Sapienza e esperta nazionale di Educazione degli adulti, scrive sui temi dell'alfabetizzazione commentando le relazioni presentate.

Una riflessione sui metodi e sugli approcci più efficaci per gli adulti impegnati in attività di apprendimento, analizzati dal punto di vista storico e organizzativo. Sono questi alcuni dei temi trattati nel volume Viaggio nell’istruzione degli Adulti In Italia. Alla scoperta di esigenze, problemi e soluzioni”, frutto della ricerca coordinata dal ricercatore Indire Fausto Benedetti.

Torna per il secondo anno l'appuntamento nazionale sull'istruzione degli adulti. A Torino si svolge da oggi a sabato 26 maggio "FierIDA, Adulti al centro dell'istruzione". Tre giornate di riflessione, approfondimenti, confronti e dibattiti per il sistema di istruzione degli adulti che, in questi anni, è riuscito a svilupparsi e consolidarsi, divenendo luogo istituzionale stabile e diffuso per un'utenza adulta che sempre più necessita di conseguire titoli di studio più elevati e competenze di base più solide e aggiornate.

Il giorno 11 maggio  presso la Camera di Commercio di Teramo si è tenuto il primo AperiEPALE in Abruzzo, avente ad oggetto l’istruzione e la formazione degli adulti, i progetti Erasmus+ e la presentazione della Piattaforma Epale. L’evento ha riscosso un notevole apprezzamento da parte degli operatori del settore, con oltre 60 partecipanti tra i quali docenti e imprenditori del territorio, tenuto conto dell’attenzione che è stata rivolta principalmente agli istituti di istruzione ed ai formatori che si interessano all’EDA.

Una nuova metodologia per insegnare l'italiano a stranieri analfabeti è in corso di sperimentazione presso tre strutture italiane, Sondrio, Trento e Caltanissetta. Frutto della ricerca-azione e di sperimentazioni in classe, il metodo M.I.G.R.A.N.S. (Metodo Iper Globale Richiedenti Asilo Non Scolarizzati) intende mettere a sistema una didattica basata sull'approccio esperienziale, ma con prevalenza dell'uso dell'oralità. Si definisce iper globale perché l'unità minima di apprendimento è l'atto linguistico in un testo autentico.

Il 19 dicembre 2017 nel Teatro della Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli le docenti, F.Apa, O.Caccavale, A. Cicala, M. D’Emilio, T. Lucignano, F. Minale, P. Schiavone del CPIA Napoli Provincia 1 coordinate dalla DS F. Napolitano, hanno organizzato un incontro col prof. Italo Sarcone, autore del testo Il sogno di Benino che ha ispirato la sceneggiatura del Presepe vivente "…e la Stella indicò la via" messo in scena dalle docenti e dalle allieve per sei edizioni a partire dal 2008.

L’Agenzia Nazionale Erasmus+ Indire aderisce all’iniziativa della Commissione europea di istituire una rete di figure di riferimento positive che possano, attraverso il racconto delle loro storie, ispirare chi vive in contesti difficili attivando processi di fiducia nella possibilità di trarre effetti positivi da situazioni negative. L’iniziativa rientra nelle misure attuate dalla Commissione per sostenere gli Stati membri nella lotta alla radicalizzazione e la discriminazione sociale attraverso una combinazione di interventi che coinvolgano le autorità competenti, la società e la collettività sia a livello nazionale, che europeo.
Un metodo per l’orientamento degli adulti che potrebbe essere adottato per favorire l’inclusione sociale e lavorativa dei migranti in diversi contesti di accoglienza ed un modello che potrebbe rappresentare il momento iniziale di percorsi di apprendimento che proseguono con tirocini, corsi di formazione, supporto alla creazione d’impresa, certificazione delle competenze. Intervista al coordinatore di ESPaR - European Skills Passport for Refugees.
L’apprendimento degli adulti è ampiamente riconosciuto come uno strumento di inclusione sociale, ma il Coordinatore tematico di EPALE, Simon Broek, condivide un’opinione alternativa: se non attuato correttamente, l’apprendimento degli adulti può in realtà rafforzare le disuguaglianze.

Un portfolio delle competenze, dei bisogni e delle aspettative dei migranti, l’output finale del progetto "ESPaR - EuropeanSkills Passport for Refugees, cofinanziato con risorse FAMI, così come è stato presentato sabato 3 marzo 2018 al convegno "Nuovi cittadini e lavoro" che si è tenuto presso la  Sala Cardinale Minoretti - Centro pastorale Monsignor Ratti in Via Cavour 25 a Seregno (MB).

Il tema di settembre di EPALE era l’alfabetizzazione degli adulti. Sul tema sono stati pubblicati una serie di blog e sono state caricate risorse, al fine di esplorare il concetto di alfabetizzazione, concentrandosi sulla sua collocazione nell’educazione degli adulti. A settembre EPALE ha anche tenuto una vivace discussione online di quattro giorni sul concetto di alfabetizzazione degli adulti.
“Il benessere della conoscenza... a teatro e al cinema” è un progetto realizzato per Libriamoci 2017. L'idea di un progetto sulla promozione della lettura tra gli adulti e del piacere conoscitivo è nata dall'urgenza, rilevata dalla "Strategia Europa 2020", di "ridurre il tasso di abbandono scolastico" ed elevare la percentuale dei diplomati. Si è puntato poi sulla competenza chiave di cittadinanza del comunicare, evidenziata dalla "Raccomandazione Europea" del 2006 che, nell’ottica dell’educazione permanente, è apparsa di singolare rilievo. In particolare, si è lavorato sulla necessità di "comprendere messaggi di genere diverso (…) e di complessità diversa, trasmessi utilizzando linguaggi diversi (...) mediante diversi supporti (cartacei, informatici e multimediali)", come si legge nella "Raccomandazione" stessa.
8 Gennaio 2018
by Mariadaniela Sfarra
(it)
2 Commenti
Lo studio della letteratura non serve a risolvere i problemi del mondo che gli adulti delle classi serali conoscono meglio degli adolescenti. La lettura dei classici è faticosa, impegnativa, non accade per caso soprattutto per gli studenti adulti che non hanno tempo per leggere e forse non hanno mai letto. Ma allora a cosa serve insegnare letteratura agli adulti?
14 Dicembre 2017
by Filomena Montella
(it)
1 Commenti
In Finlandia oltre 600 000 persone sono alle prese con l’analfabetismo funzionale, eppure i mezzi di comunicazione nazionali appaiono relativamente imperturbabili sulla questione. Potrebbe dipendere dal fatto che la preoccupazione per l’alfabetizzazione si intreccia inestricabilmente al più ampio dibattito sull’emarginazione giovanile.
25 Ottobre 2017
by Markus Palmén
(en)
4 Commenti
Lunedì 16 Settembre 2019, Turkey

Yenimahalle Literacy Courses

People with low literacy skills are seen as one of the vulnerable groups and they also generally have other vulnerable backgrounds such as low socio-economic status. In Turkey, there were 2.3 million illiterate adults in 2017 according to data from the Turkish Statistics Institute (TÜİK). To increase the rates of literacy in Turkey, Education Programs are offered at Municipalities and Public Education Centers.

In Ankara, literacy courses have been offered since 2009 as a part of Vocational and Hobby courses of Yenimahalle Municipality. 

da Lunedì 28 Ottobre 2019 a Martedì 29 Ottobre 2019, Poland

Budowanie VARTOŚCiowej współpracy w zespole

Głównym założeniem szkolenia jest przedstawienie możliwości tworzenia standardów i kreowania klimatu współpracy w zespole poprzez świadome działania na poziomie osobistym i relacyjnym. Podczas szkolenia zaczynamy od analizy własnego podejścia i wpływu na proces współpracy, by dojść do konkretnych działań, które możemy podjąć wobec innych, żeby ją świadomie wzmacniać. Jest to autorski warsztat oparty o model 5 dysfunkcji pracy zespołowej Patricka Lencioniego.

Giovedì 5 Settembre 2019, Netherlands

Webinar KLASSE!

Werk jij in of voor de volwasseneneducatie? Of ben je betrokken bij de aanpak laaggeletterdheid in jouw regio? En wil jij meer weten over hoe je Nederlandstalige laaggeletterden kunt vinden, benaderen en werven? Volg dan op 5 september van 16.00 – 17.00 uur het gratis webinar over de methode van KLASSE!

Venerdì 6 Settembre 2019, Ireland

International Literacy Day 2019: Literacy changes lives

It is with pleasure we invite you to a free half-day conference to celebrate International Literacy Day 2019, 'Literacy changes lives: Why we need to work together to close the nation’s literacy gap'. The conference, which will look at how literacy changes lives, will focus on how we can all work together to help close the nation’s literacy gap and to create a more inclusive society.

da Venerdì 2 Agosto 2019 a Domenica 4 Agosto 2019, Spain

A 5-a conferință internațională privind educația, învățarea și formarea

 

ICELT 2019 își propune să reunească cercetători, oameni de știință, ingineri și savanți pentru un schimb al experiențelor, ideilor noi și a rezultatelor cercetării din toate aspectele educației, învățării și formării și a discutiilor despre provocările practice întâmpinate și soluțiile adoptate.

Conferința va avea loc în fiecare an pentru a o transforma într-o platformă ideală pentru ca oamenii să împărtășească puncte de vedere și experiențe în educație, învățare și formare și domenii conexe.

“Percorsi di Educazione alla Cittadinanza attiva” vuole rappresentare una risposta concreta a una serie di esigenze espresse, in maniera sempre più pregnante, sia dai cittadini stranieri sia dagli insegnanti e operatori che si occupano di facilitare il percorso di integrazione. I bisogni dello straniero immigrato, sia di natura pratica, formativa o istituzionale, presentano un denominatore comune: conoscere e capire la realtà italiana, ottenere informazioni pratiche e operative per orientarsi nel sistema lavorativo, scolastico, sanitario.

Abstract: Il tema degli adulti con bassi livelli di competenze (low skilled) assume grande rilievo in un momento storico in cui rilevanti organismi internazionali e la comunità scientifica sottolineano l’importanza di valorizzare e sviluppare il capitale umano, individuando nelle competenze degli individui significativi predittori degli economics ad social outcomes.

La conoscenza della lingua e della cultura italiana, strumento essenziale per facilitare il processo di integrazione nella comunità di accoglienza, rappresenta anche un indicatore del successo del percorso migratorio e della capacità per gli immigrati di inserirsi professionalmente e socialmente nella società. Si è voluto quindi porre l'attenzione sull'importanza dell'alfabetizzazione linguistica tramite il convegno di rilevo nazionale “Cittadinanza e Analfabetismo.

Nessun risultato