chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE

Piattaforma elettronica per l'apprendimento degli adulti in Europa

 
 

Risorsa

Riconoscimento, validazione e certificazione delle competenze: l’Italia incontra Belgio, Germania, Lettonia e Slovenia

Lingua: IT

Inviato da Daniela Ermini

I risultati dell’indagine PIAAC continuano a restituire un quadro preoccupante sui bassi livelli di competenze degli europei in tutte le fasce d’età. In molti Paesi EU un adulto su cinque ha scarse capacità di literacy e uno su quattro di numeracy.

In Italia il fenomeno dei cosiddetti low skilled caratterizza quasi il 30% della popolazione. Una cifra enorme che rende difficoltoso l'ingresso e la permanenza nel mondo del lavoro, incide pesantemente sulla partecipazione alla vita sociale e ha gravi ripercussioni sul pieno esercizio della cittadinanza attiva e sulla coesione sociale.

Come è possibile dare vita a processi di sviluppo occupazionale e di inclusione sociale? Come promuovere la riqualificazione dei cittadini? ll percorso è lungo e complesso e inizia con un primo passo fondamentale: riconoscere, validare e certificare le competenze già acquisite dagli individui.

Su questo tema cruciale e carico di implicazioni sociali ed economiche, Claudio Vitali di INAPP, nell’ambito dell’Agenda Europea sull’Adult Learning di cui è coordinatore, ha realizzato Validation Across Europe un documentario utile per conoscere lo stato dell’arte in Europa con particolare riferimento a quattro Paesi: il Belgio, la Germania, la Lettonia e la Slovenia.

Il video, pubblicato sul portale dell’INAPP, è disponibile qui e ve ne raccomandiamo la visione.

/it/file/logoinapppnglogo_inapp.png

Autore/i della risorsa: 
www.inapp.org
Data di pubblicazione:
Martedì, 13 Marzo, 2018
Lingua del documento
Tipo di risorsa: 
Studi e relazioni
Share on Facebook Share on Twitter Epale SoundCloud Share on LinkedIn
  • Ritratto di Filomena Montella
    Come docente del segmento del II livello per l'apprendimento degli adulti sono davvero preoccupata per questo dato. Concordo e rilevo tutte le difficoltà per questa situazione. In Italia, ad esempio, non basta la legge (drp 263/12), ma serve un'organizzazione pratica diversa. Noi docenti lo denunciamo da anni.