chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE

Piattaforma elettronica per l'apprendimento degli adulti in Europa

 
 

Risorsa

Progetto Erasmus+ settore VET - Me-commercer: a new VET professional profile for Micro Enterprises

Lingua: IT

Inviato da Monica Pomero

Da settembre 2016 stiamo lavorando al progetto Me-commercer, in partenariato con altri tre Paesi europei: Lituania, Repubblica Ceca e Spagna. Il progetto, approvato dall’Agenzia nazionale lituana nell’ambito dei partenariati strategici nell’area VET (Vocational and Educational Training), ha come obiettivo prioritario la creazione di una nuova figura professionale nel settore e-commerce, specializzata nella gestione degli strumenti di promozione e vendita online per le micro e piccole aziende. L’idea progettuale nasce dall’analisi dei dati sul commercio elettronico, sia a livello internazionale sia a livello europeo, nazionale e locale, e dalla lettura dei dati relativi ai livelli di digitalizzazione e di adozione di nuovi modelli di sviluppo economico da parte delle micro e piccole aziende.

Il tessuto economico dell’Unione europea, seppur con distinzioni fra i singoli Paesi, è rappresentato prevalentemente da aziende al di sotto dei 250 dipendenti, dove le micro imprese - quelle con meno di dieci dipendenti -rappresentano il 92,8% del totale; le piccole aziende il 6% del totale e le medie l’1%. Queste imprese, che spesso non dispongono delle risorse interne necessarie per affrontare la sfida di un mercato digitale globale - l’analisi dei dati effettuata da Eurostat nel 2014 sull’uso delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione e sul commercio elettronico rileva che solo il 16% delle piccole imprese svolge attività di e-commerce - hanno spesso grandi risorse in termini di qualità del prodotto o del servizio offerto, in termini di tradizione e di competenza; sono responsabili per più di due terzi della forza lavoro nell’area dell’Unione europea (ESBA- European Small Business Alliance) e rappresentano per la nostra economia una risorsa fondamentale, che ha nel commercio elettronico grandi potenzialità di sviluppo. 
La crescita dell’utilizzo del commercio elettronico, sia da parte dei consumatori sia da parte delle imprese è una delle tendenze economiche più rilevanti degli ultimi anni ed è attualmente in crescita grazie anche ad una progressiva digitalizzazione del sistema economico nel suo complesso, grazie alla politiche sostenute dall’Unione europea e dagli Stati membri, grazie alla crescita delle competenze delle persone.
La digitalizzazione delle imprese, ritenuta cruciale per aumentare il potenziale di produttività e le prospettive di crescita futura - come affermato dalla direttiva 2000/31/CE del Parlamento europeo e del Consiglio dell’8 giugno 2000 - il successo delle politiche finalizzate alla creazione del Digital single market, l’impatto positivo delle azioni a favore delle PMI in Europa e le politiche tese a migliorare le competenze del capitale umano stanno ridisegnando il profilo economico e sociale dei paesi dell’Unione europea e dell’Unione stessa.

L’alleanza fra politica, enti di formazione, aziende e persone è, in questo contesto e in un’ottica transnazionale, obiettivo prioritario per tutti coloro che vogliono e possono contribuire allo sviluppo economico e sociale dei Paesi in cui vivono e dell’Unione di cui sono parte. Questo progetto, che unisce, negli obiettivi comuni, soggetti che appartengono al mondo della formazione e dell’economia, sia privata sia pubblica, di quattro Paesi dell’Unione molto diversi fra di loro, rappresenta un esempio di collaborazione e sforzo comune in questa direzione. Come anticipato, partendo da una raccolta di documenti, statistiche, dati di recente elaborazione e di tendenza, in una prospettiva che unisce elementi di valutazione a livello internazionale e allo stesso tempo locale, il progetto intende definire, creare e testare, la figura di un nuovo professionista in grado di proporsi alle micro e piccole aziende come supporto ai loro progetti di respiro internazionale, in particolare quelli legati allo sviluppo del commercio elettronico. 

Il primo step di progetto - pubblicato alla fine di giugno 2017 - è il risultato della raccolta, selezione e valutazione di quelli che abbiamo considerato essere elementi necessari per iniziare insieme questo percorso: come in una mostra fotografica una collezione di scatti, alcuni realizzati utilizzando un grandangolo, altri un obiettivo macro, altri ancora seguendo la guida di autorevoli suggestioni, il tutto in un percorso che vi invitiamo a condividere in attesa del prossimo passo: la creazione della piattaforma sulla quale verranno pubblicati i materiali del percorso formativo proposto.

Durante il terzo meeting transnazionale, il 4 e 5 ottobre scorsi, ospiti del partners di progetto spagnolo - la Camera di commercio di Cáceres - abbiamo iniziato i lavori per la definizione della struttura del corso e della piattaforma sulla quale il corso verrà pubblicato come OER. 
Scopo di questa seconda fase del progetto è costruire una piattaforma di formazione attraverso la quale gli/le aspiranti Me-commercer possano seguire un corso specifico sul tema del commercio elettronico focalizzato sui bisogni delle micro e piccole aziende, in un'ottica di locale globalizzazione (glocal, se preferite). 

Per maggiori informazioni potete visitare sito di progetto.
Per domande e informazioni siamo a vostra disposizione: info@bluebook.it 
Monica Pomero 392 97 64 246 / Noemi Marchionatti 349 66 06 427
 

Autore/i della risorsa: 
Monica Pomero - Bluebook srl
Data di pubblicazione:
Mercoledì, 10 Gennaio, 2018
Lingua del documento
Tipo di risorsa: 
Risorse didattiche aperte
Paese:
Share on Facebook Share on Twitter Epale SoundCloud Share on LinkedIn