chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE

Piattaforma elettronica per l'apprendimento degli adulti in Europa

 
 

Risorsa

Progetto EGPIS (Encouraging Girls’ Participation in Sport)

Lingua: IT

Inviato da EPALE Italia

L'ENDAS, in quanto promotore e sostenitore di attività sportive non professionistiche, coordina il progetto, finanziato dalla Commissione Europea Erasmus +.

L'attività sportiva è fondamentale per lo sviluppo olistico dei giovani, favorendo la loro salute fisica, sociale ed emotiva. I benefici dello sport portato al di là dell'impatto sul benessere fisico e il valore dei benefici educativi e sociali dello sport non dovrebbero essere sottovalutati. Tuttavia, studi più recenti rivelano che la partecipazione sportiva tra i bambini e gli adolescenti europei è ben lungi dall'essere coerente. Anche se una "maggioranza di 15-24 anni (64%), fa esercizio fisico o pratica uno sport almeno una volta alla settimana", l'attività fisica tende a scendere nella fascia d'età compresa tra 11 a 15 nella maggior parte dei paesi europei e la differenza tra i generi è più forte in questa fascia di età: il 74% dei ragazzi esercitano su base regolare, mentre la partecipazione tra le ragazze della stessa fascia di età è pari solo al 55%

/it/file/logoegpismjpglogo_egpis_m.jpg

EGPiS si propone di indagare le ragioni di queste differenze, al fine di sviluppare strumenti per superare le barriere più comuni che impediscono alle ragazze di praticare attività sportive, come assenza o carenza di infrastrutture e di impianti sportivi, la concorrenza, le esperienze negative a scuola e fornendo la possibilità di vivere lo sport come divertimento in un ambiente sicuro.

Questo obiettivo sarà raggiunto attraverso la ricerca e lo scambio di esperienze comuni come base per lo sviluppo di strategie e strumenti in grado di evitare che le ragazze abbandonino o restino tagliate fuori dal mondo dello sport e motivare più in generale gli adolescenti ad integrare tra le proprie abitudini le attività sportive. Con la costruzione di un collegamento tra l'educazione fisica nelle scuole e nelle attività extrascolastiche, gli sforzi del progetto vertono al coinvolgimento degli insegnanti e formatori che, in questo modo, saranno in grado di rispondere meglio ai bisogni delle ragazze su più di un livello. Un programma pilota sarà lanciato in stretta collaborazione tra una scuola e una associazione sportiva che consente al partenariato di rivedere ed eventualmente migliorare la metodologia sviluppata nell'arco dell'intera durata del progetto.

Clicca qui per il sito ufficiale del progetto EGPiS.

Autore/i della risorsa: 
ENDAS
Data di pubblicazione:
Lunedì, 7 Marzo, 2016
Tipo di risorsa: 
Caso di studio
Share on Facebook Share on Twitter Epale SoundCloud Share on LinkedIn