Salta al contenuto principale
Blog
Blog

L'educatore come un sismografo

Ho recentemente ascoltato, in una sala gremita, una conferenza in cui don Luigi Ciotti ha ricordato don Lorenzo Milani.

Un flusso innarrestabile di parole, considerazioni e riflessioni.Non dimenticherò la metafora: l'educatore è come un sismografo.Sensibile ad ogni minimo cambiamento della società che lo circonda. Se insegna ai giovani, prima degli altri, si accorgerà delle nuove problematiche, delle tendenze negative: droghe, alcool, anoressia e bulimia, dipendenza da consumismo sfrenato, dipendenze da internet (hikikomori), …Se insegna ai meno giovani, prima degli altri, si accorgerà delle stesse problematiche con l'aggiunta di quelle derivanti dalla instabilità economica e della instabilità lavorativa.

La scuola degli ultimi di don Milani molto ha fatto e molto può fare.

Fabrizio Pivari

Login (4)

Users have already commented on this article

Effettua il login o Iscriviti per commentare.

Want to write a blog post ?

Don't hesitate to do so! Click the link below and start posting a new article!

Ultime discussioni

Discussione EPALE: come incrementare l'educazione delle persone adulte con disabilità

Come parte del focus EPALE di Giugno dedicato al tema delle persone con disabilità, vorremmo conoscere i vostri punti di vista su come valorizzare ed incrementare l'educazione degli adulti con disabilità. La discussione è in programma il giorno 8 giugno alle ore 14:00 CEST.
Altro