chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE

Piattaforma elettronica per l'apprendimento degli adulti in Europa

 
 

Newsroom

Progetto DARE! Mobilità nel settore della formazione professionale a distanza

01/06/2018
Lingua: IT

DARE! È un progetto di mobilità nel settore della formazione professionale (Erasmus+) che ha come tema la formazione a distanza (FAD o e-learning) ed è pilotato dall’Istituto nazionale di formazione e ricerca sull'educazione permanente (Infrep), l’organismo di formazione professionale de La Ligue de l’enseignement.

Il progetto riunisce nella forma di un consorzio tre strutture francesi appartenenti alla stessa rete: La Ligue de l’enseignement – un’associazione di educazione non formale – e due organismi di formazione professionale: Infrep e Poinfor.

La scelta di approfondire la tematica dell’e-learning nasce da un’esigenza specifica: in Francia, le regioni investono massivamente nella formazione a distanza, eppure il ritorno sull’investimento sembra essere ancora scarso, in riferimento agli organismi di educazione/formazione professionale. Numerosi ostacoli si frappongono ad un’integrazione totale della formazione a distanza nelle pratiche francesi, che riguardano non solo eventuali difficoltà tecniche ma, soprattutto, difficoltà inerenti alla pedagogia: creazione di contenuti, pertinenza dei contenuti rispetto ai bisogni, personalizzazione dei percorsi e la postura del formatore (accompagnamento degli stagisti, efficacia del tutorato, promozione dell’e-learning…).

Inoltre, questa metodologia suscita ancora diffidenza nei formatori, che si sentono privati del loro ruolo e stentano a rinnovare le loro pratiche pedagogiche, cosa che spesso si traduce in un «copia-incolla» di contenuti destinati alla formazione presenziale. Lo scopo del progetto è, dunque, quello di rafforzare le conoscenze di educatori/formatori in materia di formazione a distanza, traendo ispirazione da organismi che hanno già fatto dell’e-learning una metodologia di formazione ricorrente.

Il progetto ha permesso a 19 educatori e formatori di partecipare a due periodi di mobilità/formazione presso due strutture europee esperte di e-learning.

I due periodi di mobilità hanno avuto luogo nel primo semestre del 2018.

La prima mobilità si è svolta dal 19 al 24 febbraio, a Bologna, presso la struttura SolarisLab (www.solarislab.net) e ha permesso ai partecipanti di migliorare il loro livello di conoscenza generale della formazione a distanza e di avviare 3 progetti di formazione via Moodle, uno per ogni struttura. I progetti riguardano:

  • Per la Ligue, un corso sulla formazione a distanza destinata a tutte le sue federazioni (più di un centinaio) e alle sue strutture satelliti
  • Per Poinfor, un corso sull’orientamento al lavoro in modalità blended-learning
  • Per l’Infrep, un corso sullo sviluppo sostenibile e sugli eco-gesti, in modalità blended-learning, destinato a diverse tipologie di pubblico (giovani e meno giovani, disoccupati, persone che seguono corsi di orientamento al lavoro, corsi di formazione professionale, ecc…).

Le attività salienti del corso sono state l’incontro con Agostina Betta – Direttrice del SELF Servizio di E-Learning federato dell’Emilia Romagna – che ha portato la sua testimonianza sull’organizzazione, gli scopi e le strategie didattiche del SELF - sistema di e-Learning federato della Regione Emilia Romagna; una breve panoramica sulle tipologie di e-learning; la presentazione dell’impostazione di una pagina corsuale in Moodle, dell’uso didattico di alcuni strumenti di Moodle e dei modelli di tutoring e, infine, il tutoring sui progetti in corso di sviluppo.

La seconda mobilità, organizzata in cooperazione con EGInA (www.egina.eu), ha avuto luogo a Perugia, dal 14 al 18 maggio 2018, presso l’istituto CNOS-FAP ed ha visto coinvolti 3 docenti dell’Università di Perugia: Alfredo Milani –  Prof. Ass. presso il Dipartimento di Matematica e Informatica –   Valentina Franzoni – Ph.D. in Ingegneria in Informatica presso l'Università della Sapienza di Roma e Giulio Biondi – collaboratore presso l’ Università di Perugia.

Questa seconda mobilità ha permesso ai partecipanti di approfondire la loro conoscenza della formazione a distanza e di esplorare l’ampio ventaglio di possibilità didattiche offerte dalla piattaforma Moodle, quali  la creazione di workshops, wiki, attività di gamificazione, configurazione e moderazione di gruppi, ecc.. Durante tutta la settimana i professori hanno aiutato gli studenti a perfezionare i loro progetti di e-learning, mentre l’ultimo giorno è stato dedicato alle domande di gruppo ed individuali relative all’amministrazione di una pagina Moodle e alle tecniche pedagogiche proprie alla formazione a distanza.

Infine, una visita presso il laboratorio di E-learning dell’Università di Perugia ha permesso ai partecipanti di farsi un’idea concreta di come la formazione a distanza può essere utilizzata con successo.

Il progetto DARE! ha anche permesso alle tre strutture di conoscersi meglio e di creare un vero e proprio nucleo di «esperti» comune, che nei prossimi mesi saranno impegnati a trasmettere le conoscenze acquisite ai loro colleghi e al resto della rete Ligue. Nei prossimi mesi i partecipanti saranno occupati a finalizzare i loro progetti di formazione a distanza.

Share on Facebook Share on Twitter Epale SoundCloud Share on LinkedIn