chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE

Piattaforma elettronica per l'apprendimento degli adulti in Europa

 
 

Newsroom

Incontro di monitoraggio Erasmus: come stanno andando i progetti?

08/02/2019
Lingua: IT

Come stanno andando i partenariati strategici Erasmus+? Quali risultati proporranno a conclusione del progetto?

Il 4-5 febbraio l'Agenzia Erasmus+ Indire ha incontrato a Firenze oltre 150 rappresentanti dei 77 partenariati strategici per l'innovazione e per lo scambio di buone pratiche finanziati nel 2017 nei settori Scuola e Educazione degli Adulti.

L'incontro di monitoraggio è un'occasione importante sia per i beneficiari che per l'Agenzia, per riflettere sulla qualità di progetti e risultati e preparare la fase conclusiva del progetto. È inoltre un'opportunità di incontro e networking tra i coordinatori dei progetti.

La lista delle istituzioni coordinatrici rappresenta bene il mondo Erasmus+: scuole, università, enti di formazione e di ricerca, associazioni, onlus, ONG, centri di ricerca, reti di scuole che lavorano per tradurre le priorità europee in azioni concrete con un impatto su individui, territorio, sistema.

Tra i partenariati del settore Educazione degli adulti presenti, alcuni hanno già iniziato ad usare la piattaforma Epale per comunicare l'esistenza del progetto e i risultati intermedi.

Ad esempio inserendo il sito web del progetto tra le risorse Epale, presentato da una scheda descrittiva in inglese:

Il progetto Pop up Restaurant mira a progettare un corso di apprendimento online disponibile in tutte le lingue del partenariato che possa essere usato in tutta Europa, specialmente nei paesi partner del progetto (Italia, Scozia, Polonia, Spagna, Lettonia e Germania). Ha l’obiettivo di formare i disoccupati di lunga durata a diventare imprenditori autonomi e aiutarli ad avviare una loro attività lavorativa dando loro l’opportunità di entrare o rientrare nel mercato del lavoro e rispettando così gli obiettivi della strategia europea per il lavoro che prevede l’aumento al 75% del livello occupazionale delle persone tra i 20 e i 64 anni.

Oppure la comunicazione delle attività promosse dal progetto è stata supportata da una campagna integrata tra social e media press:

"Lovearth through Art" è un progetto che si propone di incrementare il processo di scambio buone prassi sul tema delle performing arts a forte impatto sociale e sul tema dei social media communication, aumentare le competenze e le tecniche dei formatori in performing arts e social media, sperimentare ed incrementare metodi innovativi d'inclusione sociale attraverso le performing arts, rafforzare la cooperazione tra le organizzazioni coinvolte.

Alcune organizzazioni sono invece entrate in contatto con l'Unità Epale, contribuendo attivamente all'approfondimento di alcuni temi prioritari di Epale:

Progetto "MOM - Maternity Opportunities and Mainstreaming"
Molte donne vedono la maternità e la cura come un momento di arresto nel loro sviluppo professionale senza riconoscere le nuove energie e competenze acquisite, competenze che risultano invece essere di fondamentale importanza per il mondo del lavoro. La maternità come valore e vero e proprio lavoro per futuri lavori, nasce da qui l’idea del progetto MOM promosso da Piano C e sviluppato insieme ad altri 5 paesi

Per approfondire i contenuti dell'incontro di monitoraggio, si rimanda all'articolo:

"I partenariati Erasmus+: tradurre in azione le priorità EU" di Valentina Riboldi, Agenzia Erasmus+

 

/it/file/monitoraggio-4jpgmonitoraggio-4.jpg

/it/file/img3290-800jpg-0img_3290-800.jpg

Share on Facebook Share on Twitter Epale SoundCloud Share on LinkedIn