chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE - Piattaforma elettronica per l'apprendimento degli adulti in Europa

Newsroom

Binoculus - Video conversazioni di storia dell'arte

03/12/2020
di chiara DAMIANI
Lingua: IT

Binoculus video conversazione di storia dell'arte

BINOCULUS è un progetto avviato lo scorso marzo durante il primo lock down e tuttora in corso, a cura di Stazione Utopia, e finalizzato a proporre una serie di video conversazioni online gratuite su temi di storia e storia dell’arte, condotte da ricercatori, guide turistiche e storiche dell’arte. Un modo per continuare a conoscere il territorio e il patrimonio culturale e ambientale di prossimità, anche a distanza.

Per il mese di dicembre, Stazione Utopia propone un ciclo di eventi sostenuti dal Comune di Scandicci nell’ambito della rassegna  Scandicci Open City 2020 Winter e dal Centro Metropolis delle Piagge.

Si parlerà di grandi musei e luoghi meno conosciuti, artisti e loro committenze, sviluppo urbano e nascita dei Borghi storici sull’asse viario che collega Firenze al mare, ma anche del sistema delle Pievi luoghi fede, potere, sviluppo agricolo ed economico nel Medioevo fiorentino, fino a raccontare di un antico mulino, esempio di architettura paleo-industriale del Comune di Scandicci.

 

PROGRAMMA

4 dicembre ore 17:00 - Evento promosso dal Centro Metropolis

Il museo dell'Opera del Duomo di Firenze

con Elena Cardinale, storica dell’arte e guida turistica

Rinnovato nel 2015 e concepito come un percorso alla scoperta dei luoghi e degli artisti che hanno dato vita al Rinascimento, il Museo dell'Opera del Duomo di Firenze è oggi uno dei più importanti musei al mondo, sia per il valore e il numero delle opere d’arte custodite al suo interno, che per l’avanguardia architettonica e tecnologica dei suoi ambienti e dei suoi corredi museografici. Parleremo di un grande cantiere, di committenze, di artisti e di artigiani che nel corso di sette secoli hanno decorato i monumenti della Piazza del Duomo.

 

11 dicembre ore 17:00 - Evento promosso dal Centro Metropolis

Il Beato Angelico, pittore di luce

con Elena Cardinale, storica dell’arte e guida turistica

Definito da Giorgio Vasari tanto "eccellente pittore e miniatore che ottimo religioso", fu tra i protagonisti indiscussi del Rinascimento. A lui si deve l'imponente ciclo di affreschi che decorano il Convento di San Marco, luogo in cui si sono intrecciate le vicende politiche, artistiche e religiose di Firenze nel momento del suo massimo splendore. Osserveremo insieme gli affreschi realizzati per gli spazi del convento come l'Annunciazione, l'Adorazione dei Magi e la Madonna delle Ombre, oltre ad opere che si trovano a Fiesole, Roma e Cortona.

 

12 dicembre ore 16:00 - Evento promosso dal Comune di Scandicci 

Badia a Settimo, l’abbazia che creò Firenze - Evento promosso dal Comune di Scandicci - Open City Winter 2020

Con Elena Cardinale, storica dell’arte e guida turistica

Badia a Settimo è stata definita come l’origine della Firenze medievale. Parleremo della storia millenaria di questo luogo, della funzione civile che ha rivestito per secoli, dello sviluppo architettonico e agricolo promosso dall’ordine dei monaci Cistercensi, a cui si deve la realizzazione del grande complesso e del potente sistema economico che da esso dipendeva.

 

18 dicembre ore 17:00 - Evento promosso dal Centro Metropolis

Dentro ed oltre le mura: Firenze medievale, borghi e contado 

con Sofia Basilissi, architetta e modellista

Una panoramica sull'accrescimento urbano di Firenze attraverso la nascita e il tessuto dei borghi di Peretola, Brozzi e Quaracchi, dentro e fuori le proprie cinte murarie, con uno sguardo che percorre i preziosi e antichi assi viari lungo i quali la città si proietta all'esterno, verso il contado ed oltre.

 

19 dicembre ore 16:00 - Evento promosso dal Comune di Scandicci - Open City Winter 2020

Le pievi nel contado fiorentino: un esempio di storia locale per comprendere gli intrecci di politica, fede e arte nel nostro medioevo 

con Elena Cardinale, storica dell’arte e guida turistica

Come funzionava l’organizzazione territoriale nel contado fiorentino del Medioevo? Quale era il ruolo giocato dalle pievi e dai pivieri nello sviluppo dei borghi satelliti di Firenze? E quale era la loro importanza strategica nella politica della città gigliata? Attraverso le pievi di Scandicci, capiremo i rapporti tra contado e città e approfondiremo come la nuova e innovativa arte nata a Firenze si andava diffondendo anche nelle campagne, scontrandosi però con un ben saldo amore per la tradizione.

27 dicembre ore 16:00 - Evento promosso dal Comune di Scandicci - Open City Winter 2020

Il mulinaccio di Scandicci, un'architettura paleo-industriale

con Rubina Tuliozi, archeologa medievista e guida turistica

Parleremo di un luogo quasi sconosciuto, un mulino idraulico costruito nel ‘600 sul borro del Masseto, nel Comune di Scandicci, che nelle mappe catastali ottocentesche viene già indicato come mulino rovinato, raccontando la storia di una famiglia, dell’economia di questo territorio e dei resti di un’architettura di grande fascino artistico e ambientale.

 

info e prenotazioni

edu@stazioneutopia.com  | www.stazioneutopia.com | 351 0800882 | 

facebook  @stazioneutopia | instagram @stazioneutopia

Share on Facebook Share on Twitter Epale SoundCloud Share on LinkedIn Share on email