Salta al contenuto principale
Blog
Blog

Allargare gli orizzonti con EPALE

Negli ultimi due anni, EPALE è stato fondamentale per me e vorrei descriverne i punti salienti sperando di incoraggiare le persone a farne parte e trarne un vantaggio simile.

Traduzione in italiano dall'originale inglese di Brian Caul

Negli ultimi due anni, EPALE è stato fondamentale per me e vorrei descriverne i punti salienti sperando di incoraggiare le persone a farne parte e trarne un vantaggio simile.

Sono un ex senior manager universitario e, dal maggio 2016, sono stato presidente di una società di interesse comunitario senza scopo di lucro chiamata CRAICNI. L'acronimo riassume la sua ragione d’essere - coltivare il rispetto, apprezzare l'inclusione nelle comunità in Irlanda del Nord

L’inizio della mia avventura con EPALE

Come ci si potrebbe aspettare, scrivo regolarmente sui meriti della formazione continua. Un articolo del genere (sul prendere una laurea in musica in età adulta) è stato pubblicato sul sito EPALE nell’autunno 2016 segnando l’inizio della vera avventura EPALE. Sono stato invitato a diventare Ambasciatore EPALE e ho accettato subito.  Assieme al nuovo ruolo ho iniziato a capire quali grandi vantaggi avrei avuto da questa mia iscrizione gratuita.

Come musicista dilettante, mi ha affascinato la possibilità di creare una biblioteca musicale internazionale con i contributi degli iscritti degli altri paesi Europei e non solo. Mi è stato detto che il primo semplice passo sarebbe stato quello di creare una “Comunità di Pratica” per scambiare idee e discutere gli approcci con altri professionisti della formazione sulla musica e sulla consapevolezza culturale

 

Connettersi con altri esperti dell’apprendimento

In una settimana, sono stato contattato da sei persone provenienti da vari paesi in tutta Europa, ognuna dei quali era coinvolta in attività correlate riguardanti la consapevolezza culturale e le arti!

Abbiamo lanciato la nostra Comunità di Pratica il 12 ottobre 2016 e nel giro di poche settimane la biblioteca virtuale è stata riempita con brani musicali provenienti da Irlanda, Grecia, Polonia, Sud Africa, Scozia, Francia e Ruanda. Questi hanno assunto la forma di registrazioni audio e video, eseguite da musicisti locali provenienti dai paesi di origine. (Questo sito è aperto a tutti gli abbonati EPALE e può essere visitato sotto la comunità di pratica dal titolo"Musica e Consapevolezza Culturale").

Verso l'estate del 2017, è emersa l'idea di presentare una richiesta di finanziamento Erasmus+ per realizzare un progetto che esplorasse ulteriormente il rapporto tra la consapevolezza culturale e le arti. Insieme a Eileen Chan-Hu, co-fondatrice e direttore esecutivo di CRAICNI, abbiamo collaborato con partner dalla Grecia, Italia, Turchia e Scozia per seguire questa idea.

 

Il servizio di supporto nazionale inglese di EPALE, che è stato immensamente utile in tutto, ha suggerito come potevamo procedere alla fase dello scambio di dati e idee su una base strettamente confidenziale. Questo è uno "Spazio Collaborativo", in cui l'accesso è consentito solo all'amministratore (io in questo caso). Non solo si possono iniziare discussioni interattive, ma possono essere caricati e memorizzati documenti e materiali audiovisivi.

Un nuovo progetto Erasmus+

Da quel momento, il nostro partenariato ha preso parte a una discussione dettagliata sul contenuto di un progetto di due anni che sarebbe culminato in un corso online accreditato per consentire ai partecipanti di diventare formatori della consapevolezza culturale e della diversità.

Il contenuto del corso sarà elaborato dal nostro partenariato per poi essere valutato come parte intrinseca del progetto e verrà prodotto un toolkit di formazione. La diffusione avrà luogo in varie forme, tra cui importanti conferenze ospitate da tutti i nostri cinque paesi partecipanti alla fine del progetto biennale. Inoltre, siamo stati in grado di beneficiare del ricco materiale di risorse sulle politiche e le pratiche in tutta Europa che il sito web di EPALE fornisce.

Dopo una preparazione molto rigorosa della documentazione e delle discussioni in videoconferenza, siamo stati in grado di presentare la nostra candidatura a marzo 2018. È piacevole concludere questo articolo confermando che tutto il nostro duro lavoro ha portato al finanziamento del nostro progetto di ventiquattro mesi a partire da settembre 2018.

Con i nostri partner provenienti da Italia, Grecia, Turchia e Scozia, il nostro obiettivo è creare un corso online accreditato di sensibilizzazione culturale. Ci auguriamo che i nuovi formatori qualificati contribuiscano ad ampliare il numero e la qualità dei corsi di formazione sulla consapevolezza e la diversità culturale in tutta Europa e oltre. Vorremmo ringraziare EPALE, senza il quale ciò non sarebbe stato possibile.

Non vedo l'ora di dare la buona notizia alla conferenza EPALE a Budapest in ottobre 2018, e di ringraziare i membri del personale EPALE per il loro supporto incondizionato durante tutto questo processo. EPALE ci ha fornito i mezzi per ampliare i nostri orizzonti e, nel farlo, speriamo abbia contribuito alla celebrazione della diversità, che è una questione vitale e importante per la salute di tutte le nostre società.

 

 

Leggi come sta procedendo il progetto Erasmus+ di Brian nel suo articolo "Cultural Awareness Supporting Training for Innovation (CAST4Innovation)"

 

 

 

 

Dr. Brian Caul has spent 27 years in Higher Education, as an academic and then Director of Student Services. He has been a Board Chair of F&HE Colleges and the RNID (now Action on Hearing Loss), for whom he still acts as a volunteer.

Since November 2015, he has been Chair of the Board of Directors of CRAICNI, a vibrant training organisation, the aims of which are summed up in its acronym - cultivate respect, appreciate inclusion on communities in Northern Ireland.

Brian is an Ambassador for EPALE UK(link is external) and has a keen interest in music and cultural awareness.

 

 

 

Può interessarti anche:

Become an EPALE UK Ambassador!(link is external) (blog)

Top tips for Erasmus+ application success(link is external) (blog)

2018 Call webinar: Vocational education and training and Adult education Key Action 2 - overview(link is external) (video)

Establishing the impact of your activities - the Impact+ Exercise (resource)

Part 1: Equity and Diversity in Adult Learning - so many challenges ahead(link is external) (blog)

Login (5)

Vuoi cambiare lingua?

Questo documento è disponibile anche in altre lingue. Puoi selezionarne una qui sotto.

Want to write a blog post ?

Don't hesitate to do so! Click the link below and start posting a new article!

Ultime discussioni

Discussione EPALE: come incrementare l'educazione delle persone adulte con disabilità

Come parte del focus EPALE di Giugno dedicato al tema delle persone con disabilità, vorremmo conoscere i vostri punti di vista su come valorizzare ed incrementare l'educazione degli adulti con disabilità. La discussione è in programma il giorno 8 giugno alle ore 14:00 CEST.
Altro