chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE

Piattaforma elettronica per l'apprendimento degli adulti in Europa

 
 

Blog

Convalida per adulti con basse qualifiche: 11 raccomandazioni

04/04/2017
di Alessandra Cecc...
Lingua: IT
Document available also in: EN ET FI PL HU LT DE ES FR BG HR CS

Il 28-29 novembre 2016 il Cedefop ha organizzato una conferenza sul tema di come rendere visibile l'apprendimento. La coordinatrice tematica di EPALE per il "Sostegno agli allievi", Gina Ebner, ha riferito sui risultati del workshop dedicato alla convalida per adulti poco qualificati. In questo post del blog presenta i messaggi chiave e i punti salienti emersi dalla discussione.

 

Il workshop sulla convalida per gli adulti scarsamente qualificati è iniziato con una presentazione del sistema di validazione portoghese e un video sulla storia di Idalina; una donna che è passata dall'essere operaia tessile disoccupata ad avere il proprio studio legale - tutto grazie alla convalida. Il video è stato perfetto per iniziare il workshop dando il via a una discussione molto pertinente. Ha dimostrato che la convalida non è solo fatta di teorie, ma può cambiare la vita delle persone:

 

 

Dopo una sessione introduttiva, ci siamo concentrati sui seguenti argomenti:

  • Cosa fare con le competenze trasversali?
  • Quali sono le competenze per provare /convalidare la conoscenza di una persona?
  • Il denaro - chi paga?
  • Come rafforzare l'educazione non formale degli adulti nei sistemi di validazione?
  • Cosa deve essere fatto perché la gente desideri di vedere le proprie competenze convalidate?

Un certo numero di questioni sono state affrontate seguendo queste domande, come ad esempio la necessità di comprendere le competenze di base più ampia (dovremmo pensare alle abilità per la vita, piuttosto che alle competenze di base), la necessità di una sensibilizzazione a tutti i livelli, e la necessità di cooperazione. C'è stata una notevole discussione sui ‘test’ per gli adulti. Il gruppo ha concordato che i test scolastici come dovrebbero essere evitati per gli adulti con basse qualifiche. Ci sono diversi metodi di valutazione, come le conversazioni o la costruzione del portfolio, che sono più appropriati. Costruire la fiducia in sé stessi nel candidato è stato anche ritenuto un fattore importante.

I partecipanti hanno inoltre concordato sul fatto che al giorno d'oggi le soft skills stanno stanno diventando sempre più importanti, soprattutto per i datori di lavoro. Questo è il motivo per cui è necessario andare al di là di competenze tecniche e di base. Tuttavia, i partecipanti hanno sottolineato che ci potrebbero essere potenziali pericoli - la convalida non dovrebbe andare nella direzione dei test della personalità o dei test psicometrici.

Un'altra questione chiave è l'aspetto economico - chi pagherà per che cosa? Le opinioni differivano, ma c'era accordo sul fatto che una soluzione basata sul condividere i costi sarebbe probabilmente la migliore. I datori di lavoro sono stati menzionati tra i gruppi che potrebbero trarre beneficio e quindi dovrebbero contribuire alle spese di convalida. In ogni caso il gruppo di discussione ha convenuto che soprattutto per gli adulti scarsamente qualificati, la procedura di convalida dovrebbe essere gratuita o più conveniente possibile, e che la responsabilità economica principale dovrebbe essere dello Stato.

Il gruppo, parlando di come convincere la gente sulla necessità della convalida, ha sottolineato l'importanza di una sensibilizzazione (attraverso media diversi, come il video citato in precedenza), modelli di ruolo e attività di sensibilizzazione mirata a diversi gruppi.

Infine il lavoro del workshop ha concordato su undici raccomandazioni :

  1. Abbiamo bisogno di più sensibilizzazione, ad esempio attraverso campagne di informazione, in particolare basate sulle storie degli allievi. Essi possono essere ambasciatori e modelli di ruolo. Ci sono molti argomenti positivi, per esempio non solo mettendo in evidenza l'impatto sul singolo, ma anche sulle loro famiglie.
  2. Le strategie di sensibilizzazione per affrontare e superare le paure e le barriere sono altamente raccomandate.
  3. È necessario il sostegno a livello locale, ad esempio attraverso le opportunità di orientamento e consulenza. In molti casi, è utile collegare la convalida e l'apprendimento con le altre politiche, ad esempio il supporto sociale, ma anche la salute.
  4. Devono lavorare nel sistema persone altamente qualificate (consultenti, ecc.)
  5. L'impegno da parte del governo, i datori di lavoro e tutti gli altri soggetti interessati è necessario. In realtà, una struttura di governance di lavoro è una base importante per un sistema di successo. La struttura di gestione deve anche essere trasparente e comprensibile.
  6. Qualcuno deve essere responsabile per gli adulti scarsamente qualificati - nel caso in cui al punto precedente non sia sottolineano chiaramente! Il gruppo ha sottolineato con forza che le iniziative rivolte alle persone con scarse competenze di base spesso falliscono perché nessuno è responsabile.
  7. La garanzia della qualità è una componente chiave - si costruisce la fiducia. Dovrebbe essere parte del quadro giuridico e la valutazione.
  8. Se la convalida è destinata ad avere successo, è necessaria una maggiore eguaglianza tra i settori informali, non formali e formali. Le parti interessate dei diversi settori devono inoltre essere viste su un piano di parità, specialmente quelli che lavorano con e che rappresentano gli adulti con basse qualifiche.
  9. Portare tutti intorno al tavolo e creare un accordo sul valore della convalida e della sua attuazione e, allo stesso tempo, rendere gli adulti scarsamente qualificati una priorità.
  10. Il coordinamento sul piano politico è una sfida particolare, che deve essere affrontata nella fase iniziale. C'è ancora troppo lavoro fatto in diversi ambiti ristretti e non abbastanza in cooperazione. Per i sistemi di convalida per avere successo, queste frammentazioni devono essere superate.
  11. I dati longitudinali sono importanti al fine di misurare i successi, i fallimenti, l'impatto e benefici.

 

Gina Ebner è il segretario generale dell'Associazione europea per l'educazione degli adulti (EAEA) e anche Coordinatore tematico di EPALE per il "Sostegno agli allievi".

Share on Facebook Share on Twitter Epale SoundCloud Share on LinkedIn
  • Ritratto di Roseline Le Squère

    Thank you very much for this really interesting blog.

    Validation is a tool for future. Validation is a tool to help at the development of the adult education.

    I am interested to have more details about the recommandation n° 4 : Highly skilled people need to work in the system (counsellors etc.).

    Thank you.

    Roseline Le Squère, french expert EPALE - University of South Brittany, France