chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE - Piattaforma elettronica per l'apprendimento degli adulti in Europa

Blog

Formazione per allievi infermieri sul lavoro con pazienti portatori di stomia - Prima parte

14/01/2020
di NSS UK
Lingua: IT
Document available also in: EN FR DE PL ES

/it/file/medicalbannerjpgmedical_banner.jpg

Medical people in a row

 

L'assistenza a pazienti portatori di stomia è un'area specializzata dell'assistenza sanitaria, in cui gli operatori sanitari si prendono cura di persone con colostomia, ileostomia o fistole, prima, durante e dopo un intervento chirurgico. Sono numerose le ragioni per cui un paziente può necessitare di un intervento chirurgico, come, per esempio, la necessità di gestire il morbo di Crohn che colpisce il sistema digestivo, una lesione (es. una ferita da arma da fuoco) al colon o al retto, ecc. La problematica può colpire pazienti di tutte le età che, spesso, trovano molto difficile affrontare i cambiamenti ad essa associati. Le sacche per la gestione della stomia sono dei dispositivi esterni utilizzati per raccogliere gli escrementi normalmente espulsi attraverso il colon. Gli operatori sanitari sono in prima linea per l'assistenza a questi pazienti e giocano un ruolo fondamentale nell'aiutarli a gestire la loro situazione medica.

Melissa Smith è un'infermiera appena diplomata che ha deciso di intraprendere questa carriera dopo aver assistito la nonna che aveva dovuto subire una stomia poco prima di morire. Nel corso della sua esperienza, ha notato che molti operatori sanitari non sono a proprio agio nel lavorare con pazienti portatori di stomia, ma ha anche imparato che questo tipo di lavoro può dare grandi soddisfazioni se svolto con preparazione, comprensione e gentilezza.


/it/file/stomabagjpgstoma_bag.jpg

Patient with stoma bag

Che cosa implica assistere pazienti portatori di stomia?

Melissa ci spiega che gli operatori sanitari assistono i pazienti portatori di stomia in tutte le fasi del loro percorso medico e uno dei loro compiti principali è quello di insegnare loro a pulire e cambiare le sacche. Gli infermieri si occupano anche di adattare la forma delle sacche in base a quella della stomia, che può variare nel tempo. Una volta stabilizzata la stomia, il paziente può ordinare sacche preformate e iniziare a cambiarle in autonomia.

“Noi infermieri abbiamo il compito di preparare i pazienti anche prima dell'intervento di stomia. Dobbiamo dire loro cosa aspettarsi e aiutarli ad accettare il cambiamento a cui vanno incontro, cosa che a volte risulta molto difficile. Alcuni pazienti non vogliono nemmeno toccare le loro stomie all'inizio.”

Per questo, il ruolo degli infermieri è spesso duplice: devono per prima cosa istruire i pazienti e aiutarli a gestire la loro situazione e, in secondo luogo, fungere quasi da psicologi per fornire loro il supporto emotivo di cui hanno bisogno.

“Sono molti gli aspetti che spesso spaventano i pazienti, in particolar modo la dieta da seguire e la sessualità. Noi dobbiamo essere presenti per dimostrare loro come piccoli cambiamenti alla loro dieta (per esempio evitare cibi come mais e cocco che intasano le sacche), possono fare una grande differenza. Per quanto riguarda l'attività sessuale, dobbiamo rassicurarli sul fatto che la presenza della sacca non impedirà loro di avere una vita sessuale sana e di sentirsi a proprio agio con il loro corpo."



/it/file/melclinicalskillspeertutoruniformjpg-0mel_clinical_skills_peer_tutor_uniform.jpg

Melissa Smith in her Peer Tutor Programme uniform

Quali argomenti hai dovuto trattare durante la formazione di altri operatori sanitari?

Durante il suo percorso abilitativo, il tutor di Melissa le ha chiesto di formare i propri colleghi nell'ambito del programma "Peer Tutor". Il programma era nato per la formazione sulla misurazione manuale della pressione arteriosa ma, durante il primo anno di studi di Melissa, è stato esteso a molte altre aree dell'assistenza sanitaria, inclusa quella sulle stomie. Melissa ha preparato una sessione formativa che comprendeva una serie di informazioni fondamentali e ha tenuto una presentazione e varie attività interattive.

“Per me era davvero importante accertarmi che gli altri studenti acquisissero i fondamenti dell'assistenza nei casi di stomia. Quando mia nonna era malata, ero consapevole del fatto che molti degli infermieri che si occupavano di lei non erano sufficientemente preparati in materia di stomie e non pulivano o cambiavano la sua sacca con la giusta frequenza. Gli operatori sanitari devono sapere cosa fare oltre a capire che, seguendo un'adeguata preparazione, le sfide da affrontare sono molto più gestibili."

Melissa ha mostrato agli studenti come cambiare e pulire la sacca per stomia. L'attività interattiva ha avuto un ruolo prominente: gli studenti hanno prima dovuto posizionare una sacca su se stessi (ruolo del paziente che cura se stesso) e poi su un'altra persona (ruolo dell'infermiere).

“Ho anche parlato dei vari tipi di stomie e delle diverse cause che ne richiedono l'impiego. Gli operatori sanitari devono conoscere i vari approcci al trattamento dei diversi tipi di stomie e capire che ogni paziente è un individuo a sé che può avere bisogno di un tipo di assistenza diverso dagli altri. È inoltre importante sapere che a volte le cose non vanno come dovrebbero ed essere preparati ad affrontare anche queste situazioni.”

 

Potere trovare la seconda parte del post qui (collegamento esterno).


 

 

Potrebbero anche interessarvi:

Share on Facebook Share on Twitter Epale SoundCloud Share on LinkedIn