chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE - Piattaforma elettronica per l'apprendimento degli adulti in Europa

Blog

Come adeguare al contesto le competenze dei formatori che lavorano con migranti? La proposta del progetto "Talking".

11/10/2017
di Martina Blasi
Lingua: IT

Il CPIA 3 di Roma è capofila del progetto Talking (Transactional Analysis Learning for Keeling over the INtercultural Gap) finanziato dal Programma Erasmus+ Azione chiave 2, partenariati strategici.

L'idea del progetto nasce dal seminario EPALE di Catania "Migranti: nuovi bisogni formativi degli educatori” e prevede attività da sviluppare nell’arco di due anni, da settembre 2016 fino a giugno 2018, per individuare e definire contenuti formativi, sistematizzati in un percorso finale di 60 ore, per i docenti impegnati nell'educazione e la formazione dei migranti.

 

/it/file/cpia3romatalkingjpg-0cpia3_romatalking.jpg

 

Il modello di lavoro seguito è quello dell'analisi transnazionale che agisce sulle relazioni e, nello specifico, sul fabbisogno degli educatori relazionato ai contesti locali di ogni singolo stato partecipante al progetto (tenendo quindi conto della particolare conformazione delle classi di migranti e del sistema educativo dello Stato interessato).

/it/file/logotalkingprojectjpg-0logo_talking_project.jpg

Il lavoro del docente formatore può rivelarsi complicato per le criticità possibili in presenza di persone con un passato fortemente problematico e spesso traumatico. Ciò rischia di inficiare la qualità dell’approccio utilizzato nella relazione di formazione nella quale sarebbe auspicabile invece l’utilizzo di un approccio in grado di favorire l’integrazione del discente all’interno della classe e della società.

Per questo motivo il progetto è pensato su un metodo che possa ben adattarsi alle diverse esigenze dei docenti e che sia focalizzato sulla persona, sulle relazioni che essa instaura e sull’interculturalità.

Il modello dell’Analisi Transazionale soddisfa alla perfezione questi requisiti. Il progetto prevede il trasferimento di questo modello nel contesto specifico della formazione agli adulti, con l’intento di creare un approccio innovativo ed efficace nelle relazioni tra docenti e discenti stranieri.

Le linee guida sul modello dell’Analisi Transazionale applicato all’insegnamento di persone migranti, uno dei prodotti finali del progetto, saranno disponibili online e usufruibili gratuitamente, tenuto conto del rispetto della proprietà intellettuale. Il progetto prevede inoltre la realizzazione di una piattaforma online di apprendimento tra pari utile per la diffusione dei prodotti ed il loro aggiornamento grazie all’accesso alla piattaforma da parte di utenti afferenti all’intera comunità di formatori/docenti e dirigenti degli istituti che operano nel campo della formazione degli adulti immigrati.

-------

Visita il sito del Progetto

Visita la Pagina Facebook

 

 

 

Share on Facebook Share on Twitter Epale SoundCloud Share on LinkedIn