Salta al contenuto principale
Blog
Blog

Streaming Theater: un ponte tra carcere e città

Dentro e fuori uniti grazie al digitale: questa la missione della rassegna “Streaming Theater” della compagnia Interazioni Elementari

Un ponte tra carcere e città, dentro e fuori, due luoghi che vengono uniti grazie al digitale: è la missione della rassegna “Streaming Theater” della compagnia Interazioni Elementari, guidata da Claudio Suzzi, che inaugura il cartellone di eventi 2021 giovedì 15 luglio con l’omaggio a Sante Notarnicola, poeta e rivoluzionario, scomparso lo scorso marzo. 

stre

Fino a dicembre, si terranno incontri, laboratori, spettacoli in cui giovani attori detenuti entreranno in contatto con il mondo esterno, grazie alla diretta streaming dal carcere minorile di Firenze; viceversa, la città potrà toccare con mano l’attività all’interno dell’I.P.M. Meucci di Firenze.

L’iniziativa nasce con l’intento di educare e formare i giovani ospiti dell’istituto penitenziario ai mestieri dello spettacolo, con particolare attenzione alla formazione dell’attore. Il teatro risponde quindi a due bisogni fondamentali del carcere minorile: comunicare con l’esterno, in un’ottica di superamento dei pregiudizi e delle differenze, e lavorare quotidianamente per imparare un mestiere in grado di aprire strade future.  

Per tutto il periodo, saranno svolti percorsi di orientamento e formazione nel campo dei mestieri dello spettacolo. A chiusura del percorso, che sarà svelato nei prossimi mesi, il debutto della nuova produzione “One Man Jail – Le prigioni della mente”, per la regia di Suzzi, in cui i giovani attori detenuti, pur senza uscire dal carcere, avranno la possibilità di recitare in un vero teatro, in modo tale da presentare al pubblico il risultato del lavoro artistico svolto dal gruppo durante l’anno

"Streaming Theater: un ponte tra carcere e città”, ha vinto il bando Giovani al Centro nell’ambito del programma GiovaniSì, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani ed è sostenuto finanziariamente dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ministero delle Politiche Giovanili, dal Ministero Della Giustizia – Dipartimento Giustizia Minorile di Comunità, dal Comune di Firenze, dalla Fondazione CR Firenze e dall’azienda Publiacqua S.p.A. attraverso il proprio Bando Cultura 2020."

Con Streaming Theater si colmano due bisogni fondamentali nel processo rieducativo dei detenuti, ovvero il collegamento con la comunità esterna e la cultura del lavoro quotidiano.

Leggi l’articolo completo in:
Teatrionline. Il portale nazionale dell’informazione teatrale

intel

La compagnia Teatrale Interazioni Elementari

La compagnia teatrale Interazioni Elementari, nata nel 2014 a Parigi come gruppo informale e costituitasi poi nel 2017 a Firenze come Associazione di Promozione Sociale, porta avanti attività di formazione, produzione e organizzazione di eventi sul territorio nazionale ed europeo.

I componenti, artisti e operatori di diverse generazioni e provenienze, sono uniti da una visione comune delle arti teatrali e performative che punta sul rapporto tra ricerca artistica e società. La direzione artistica è affidata a Claudio Suzzi, attivo a Firenze dal 2002, anno in cui fonda la Compagnia O.S.A. Teatro, con cui comincia la sua attività di regista e autore. La necessità di poter utilizzare spazi per la produzione teatrale lo porta a operare all’interno dell’Istituto Penale per i Minorenni “G. Meucci” di Firenze, nel quale comincia a sviluppare una sua specifica poetica.

Dopo aver sviluppato il lavoro di formazione e produzione teatrale svolto con la Compagnia nel carcere minorile fiorentino, e portato avanti diverse esperienze in Italia e in Francia, nel 2016 torna a Firenze dove vince una borsa di studio per il Corso di Dottorato in Storia delle Arti e dello Spettacolo dell’Università di Firenze e fonda la Compagnia Interazioni Elementari.

Dal 2017 ad oggi la Compagnia organizza laboratori di teatro per i detenuti dell’Istituto Penale per i Minorenni “G. Meucci” di Firenze e dal 2018, sia dentro che fuori dal carcere, organizza il Festival SPIRAGLI – Teatri dietro le quinte, nel quadro del programma dell’Estate Fiorentina del Comune di Firenze e finanziato dal Bando Cultura della Città Metropolitana di Firenze.

Nel 2019 la compagnia produce il primo studio dello spettacolo ONE MAN JAIL: le prigioni della mente con il quale, per la prima volta in Italia, riesce a collegare in diretta streaming l’interno del carcere con un teatro della città.

https://interazionielementari.com/

Canali social

Facebook: Interazioni Elementari

Youtube: Interazioni Elementari

Instagram: @interazioni.elementari

 

Immagini tratte dal sito web della Compagnia Interazioni Elementari   

Login (1)

Want to write a blog post ?

Don't hesitate to do so! Click the link below and start posting a new article!

Ultime discussioni

Discussione EPALE: come incrementare l'educazione delle persone adulte con disabilità

Come parte del focus EPALE di Giugno dedicato al tema delle persone con disabilità, vorremmo conoscere i vostri punti di vista su come valorizzare ed incrementare l'educazione degli adulti con disabilità. La discussione è in programma il giorno 8 giugno alle ore 14:00 CEST.
Altro