chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE

Piattaforma elettronica per l'apprendimento degli adulti in Europa

 
 

Blog

Innovazione didattica in carcere con STEPs Supporting Ties in the Education of Prisoners

24/09/2019
di Alessandra Cecc...
Lingua: IT
Document available also in: EN RO

Articolo di Marina Tutino

/it/file/steps-project-logo-final-01-jpg-format-150x150jpgsteps-project-logo-final-01-jpg-format-150x150.jpg

STEPs, Supporting Ties in the Education of Prisoners, è un progetto del programma Erasmus+ per la Cooperazione e l’innovazione e lo scambio di buone pratiche, promosso e finanziato dall’UE.

STEPs lega in un parternariato internazionale, proposto e coordinato dall'organizzazione greca EEPEK di Larissa, le scuola carcerarie di Larissa; il CPIA 1 di Roma, nelle sedi che operano all’Istituto Penitenziario di Rebibbia; alcune organizzazioni operanti nell’educazione non formale, in collaborazione con enti pubblici, nei settori della formazione, della restituzione sociale, dell’inclusione con gli altri paesi partner, Cipro (C.I.P. Citizens in Power in Nicosia) e Portogallo (Kerigma in Barcelos).

Iniziato a novembre 2018, Steps ha lo scopo di promuovere azioni efficaci per la rieducazione, l’inclusione sociale e la prevenzione delle recidive; si articola in una sezione di ricerca e di confronto internazionale su pratiche innovative in ambito scolastico e in una parte dedicata all’innovazione metodologica - da realizzare e sperimentare sul campo - con i docenti e gli studenti detenuti e/o ex-detenuti.
La sezione di ricerca consiste in un lavoro sul campo tra insegnanti, prigionieri e / o ex detenuti: l'obiettivo è creare e sperimentare stanze virtuali, come ambienti virtuali interattivi, costituiti da stanze, storie narrative, video, fotografie e articoli di giornali, in cui gli studenti i prigionieri possono navigare attraverso una tecnologia off-line.

Usando queste stanze gli studenti saranno in grado di riconoscersi in percorsi che possono supportare il processo personale di elaborazione e riflessione. Queste sale virtuali saranno allestite utilizzando singoli testi anonimi dei detenuti, raccolti sotto forma di storie durante le attività educative e quindi trattati e resi esemplari dagli insegnanti coinvolti nel progetto.

/it/file/steps-acqua-di-san-giovanni-300x205jpgsteps-acqua-di-san-giovanni-300x205.jpg

STEP terminerà nel 2021 con la pubblicazione dei risultati che includono una guida metodologica per utilizzare metodi innovativi nell'insegnamento in condizioni limitate. Inoltre saranno organizzate iniziative di comunicazione e diffusione in collaborazione con le parti interessate nazionali e territoriali del settore.

In questo contesto, il gruppo italiano ha iniziato a pubblicare post di ricerca e metodologici in un blog come strumento utile per comunicare durante tutto il processo del progetto, sia tra i partner sia con tutti quei professionisti coinvolti nell'istruzione carceraria. Per favore, seguici e unisciti alla discussione!

Marina Tutino, CPIA 1 Roma

Fonte:  EPEA - European Prison Education Association Southern Region Newsletter

STEPs' Supporting prisoners  -- Pagina Facebook

Presentazione STEP nel Blog del progetto

/it/file/steps-gamejpg-0steps-game.jpg

Share on Facebook Share on Twitter Epale SoundCloud Share on LinkedIn
  • Ritratto di anna uttaro
    Oggi il gruppo di lavoro è a Fierida e presenterà il lavoro in corso di questo progetto.
    Potete seguirci sulla pagina dell'evento fb, ma sopratutto sarebbe davvero utile per noi un confronto più puntuale attraverso lo strumento dei commenti ai post sul nostro blog, che aggiorniamo settimanalmente. Grazie!