Blog
Blog

STEP by STEP… L’ERASMUS che abbiamo vissuto

Collaborando si impara a collaborare. Racconti ed esperienze di un anno imprevedibile.

Ogni giorno si ha occasione di imparare qualcosa di nuovo. Sono soprattutto le esperienze quotidiane sul lavoro, a casa o nel tempo libero, e non solo nei contesti formali di formazione in aula, che ci insegnano quanto di più prezioso sappiamo. L’apprendimento permanente è un elemento essenziale dello sviluppo personale: riconoscere ciò che si impara facendo accresce il valore dei risultati conseguiti dal singolo individuo e ne aumenta il potenziale contributo alla società.[…]  Un obiettivo chiave della raccomandazione del 2012 è che gli Stati membri cooperino sulle modalità nazionali di convalida entro il 2018, facendo in modo che tutti i cittadini possano vedersi riconosciuto quanto hanno appreso nei contesti non formali e informali, individuato e documentato in opportuna documentazione e, qualora lo vogliano, procedere alla sua valutazione e certificazione. (Linee guida europee per la convalida dell’apprendimento non formale e informale - Cedefop 2016)

PROGETTO STEP BY STEP - Diario delle attività

Attraverso il coinvolgimento attivo degli adulti e delle comunità locali, in partenariato con alcune associazioni impegnate nell’educazione degli adulti nei contesti non formali e informali, Geapolis  ha accolto la sfida di favorire e sperimentare l’ implementazione di processi di innovazione tecnologica e digitale da mettere al servizio di attività di ricerca-azione  e di proposte formative e culturali orientate allo sviluppo personale e professionale,  inteso come processo permanente e  trasformativo.  L’obiettivo è quello di favorire il benessere della persona, l’inclusione sociale e la partecipazione attiva dei cittadini attraverso un approccio Challenge Based Learning.

Da alcuni anni le SCUOLE di RICAMO  e le SCUOLE di TEATRO AMATORIALE si sono rivelate le realtà più disponibili e interessate a collaborare in un progetto di ricerca-azione che ha messo al centro dell’interesse condiviso il tema della cultura della valutazione, strettamente connesso al tema della qualità dei processi di co-progettazione e co-costruzione di nuovi spazi formativi (reali e virtuali), dove la specificità del contesto locale e territoriale non ha paura di confrontarsi con la sfida di una società complessa, interconnessa e multiculturale. 

Il progetto STEP by STEP Assessment of experiential learning for Individual and Collective Empowerment (attivo dall’ottobre 2019) ha posto le basi per il cantiere aperto di una ricerca-azione sul tema del riconoscimento e della validazione delle competenze da esperienza acquisite in ambito associativo.

Per saperne di più sul progetto: STEP by STEP… Perchè, cosa, come valutare?

L’ERASMUS che abbiamo vissuto. Racconti ed esperienze di un anno imprevedibile

Le mobilità previste  all’interno del progetto hanno avuto come obiettivo quello di cogliere un’opportunità di formazione utile sia allo sviluppo organizzativo e qualitativo di Geapolis, sia all’esigenza di crescita professionale dello staff, attraverso il confronto con i temi della valutazione e del controllo della qualità della formazione e dell’educazione a partire dal quadro di riferimento europeo dall’E.Q.F.

A partire dal marzo 2020, l’esperienza Erasmus ha rappresentato una grandissima sfida: la pandemia di Covid-19 e la prolungata emergenza sanitaria hanno trasformato radicalmente la mobilità, presentando situazioni inedite e mettendo l’ organizzazione e lo staff dei partecipanti al programma nelle condizioni di dover prendere decisioni e fare scelte  inaspettate e spesso repentine. Se la mobilità è una sfida di per sé, in tempo di Covid-19 si è trasformata in una vera e propria avventura. Lo staff di Geapolis ha accettato la sfida, trovandosi così a vivere un’avventura che si è rivelata impegnativa, complessa ma anche ricca di opportunità e di occasioni di crescita professionale e umana. E collaborando… abbiamo imparato a collaborare!

Così, ci siamo misurati con una prima mobilità virtuale.

Obiettivi: Migliorare le competenze gestionali, progettuali e di valutazione nei contesti operativi dell’organizzazione. Dal 12 aprile al 14 maggio  la mobilità virtuale Erasmus+ KA1 EDA ha impegnato lo staff di Geapolis in un corso di formazione in lingua inglese sui temi della qualità e della valutazione nei contesti educativi, promosso dall’agenzia formativa IDEC S.A. Titolo del percorso formativo: “Evaluation and Quality Assurance in education and training”.  L’emergenza sanitaria ha trasformato i previsti cinque giorni di mobilità in presenza in un percorso articolato in 5 settimane di attività e-learning. Studio individuale, attività di gruppo, Skype call settimanali dello staff e Zoom meetings con i moderatori del corso, hanno consentito di approfondire le tematiche proposte e di sperimentare strumenti e metodi di valutazione quantitativa e qualitativa nei contesti organizzativi degli stakeholders di progetto. Grazie alla professionalità e alla disponibilità dei formatori di IDEC S.A. la mobilità virtuale si è rivelata una stimolante occasione per consolidare il network con le associazioni coinvolte nelle attività di implementazione del progetto coordinato da Geapolis, La Corporazione delle Arti e la scuola di teatro amatoriale La Linea Gialla.

A

Diario di bordo

Con un pizzico di audacia, la seconda mobilità prevista dal progetto è stata  realizzata in presenza. Sarà ricordata dallo staff di Geapolis  per essere stati tra i primi ad utilizzare il Green pass europeo! Destinazione El Rompido (Spagna), presso la scuola Inercia Digital S.L.Collaborative tools for teamwork in education, questo il titolo del corso strutturato che ha permesso ai partecipanti di diventare più consapevoli dell’importanza di migliorare le proprie competenze digitali avendo come riferimento gli standard europei indicati  DigCompEdu-European Framework for the Digital Competence.

2

Diario delle attività 

STEP BY STEP… diario delle attività, intersezioni e attività di disseminazione. 

Attraverso i focus-groups e l’utilizzo di tecniche narrative e autobiografiche sono emersi molti elementi utili alla ricerca-azione STEP by STEP. Sulla Community web di Geapolis è attivo uno spazio di documentazione e condivisione che favorisce il carattere collaborativo e partecipativo del progetto, pronto ad accogliere, anche in futuro testimonianze, commenti, proposte e osservazioni da parte degli interessati al tema e alla ricerca.

3

Lo spazio web STEP by STEP Lab documenta le attività dell’équipe di progetto e degli stakeholders….

OPEN SPACE 1- LE ARTI DEL FILO 

OPEN SPACE 2- TEATRO AMATORIALE 

GEAPOLIS & GIULIANA RICAMA NETWORKING

UN FILO PER IMPARARE AD IMPARARE 

STEP by STEP PORTFOLIO. Strumenti per l’autovalutazione. 

 

-----------------------------------------------------

Antonella Cesari  (Formatrice, Project manager)

Ambasciatrice EPALE Lazio 

Login (0)

Want to write a blog post ?

Don't hesitate to do so! Click the link below and start posting a new article!

Ultime discussioni

Discussione EPALE: come incrementare l'educazione delle persone adulte con disabilità

Come parte del focus EPALE di Giugno dedicato al tema delle persone con disabilità, vorremmo conoscere i vostri punti di vista su come valorizzare ed incrementare l'educazione degli adulti con disabilità. La discussione è in programma il giorno 8 giugno alle ore 14:00 CEST.
Altro