chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE - Piattaforma elettronica per l'apprendimento degli adulti in Europa

Blog

Alcune considerazioni sull'alfabetizzazione degli adulti in Irlanda nel 2019

08/04/2020
di Mary Mitchell
Lingua: IT
Document available also in: EN GA

 

/da/file/dublin-adult-learning-centre-dalcpngDublin Adult learning centre (D.A.L.C.).png

Dublin Adult learning centre (D.A.L.C.)

All'inizio di quest'anno insieme ad alcuni colleghi studenti dell’Higher Diploma of Further Education, ho frequentato il corso di alfabetizzazione per adulti nel Centro di Apprendimento per adulti di Dublino (D.A.L.C.) 

L’introduzione al corso includeva le testimonianze di due studenti che hanno raccontato di come l'alfabetizzazione abbia cambiato le loro vite incommensurabilmente. Eravamo onorati ed ispirati allo stesso tempo. Hanno raccontato del loro passato e riportato alcune esperienze di vita precedente all’inizio degli studi al DALC. Il loro viaggio al DALC ha aperto loro un mondo attraverso l'alfabetizzazione. È iniziato con piccole cose come essere in grado di firmare, leggere e comprendere una prescrizione del medico, leggere una citazione legale o una nota dell'insegnante dei loro figli. Dopo l’introduzione quella sera, la nostra discussione si è rivolta a come noi educatori possiamo avere un impatto sugli studenti che frequentano i corsi di apprendimento per gli adulti. Gli adulti che ritornano a scuola molto spesso riportano esperienze difficili nel sistema educativo per una serie di ragioni. (Guarda: One woman’s moving adult literacy journey).     

Ci siamo concentrati su tre aree della comunità in cui riteniamo di poter migliorare l'alfabetizzazione degli adulti: l'alfabetizzazione sulla dinamica della famiglia, l'alfabetizzazione nelle nostre carceri e l'alfabetizzazione nella nostra sanità. 

/da/file/overviewpngoverview.png

Avendo lavorato come professionista sanitario nel Regno Unito ed in Irlanda, ho visto di persona l'importanza dell'alfabetizzazione sanitaria. Le persone possono trascorrere la vita senza incontrare difficoltà di alfabetizzazione fino a quando non diventano esse stesse pazienti. Quando le persone sono vulnerabili e spaventate, la loro capacità di comprendere le informazioni viene inibita. Gli studi indicano che il dialogo tra paziente e professionista è spesso rapido e che i pazienti hanno turni limitati nel parlare (Roter 2000, Langewitz et al 2002). 

Abbattere le barriere è il modo per migliorare l’alfabetizzazione tra pazienti e professionisti della sanità. La campagna “Hello my name is” è un'iniziativa presa dall'HSE (Health and Safety Executive) originariamente avviata da Kate Granger, un medico a cui è stata diagnosticata una malattia terminale ed ha visto che piccoli cambiamenti hanno un enorme impatto sulla sua cura e qualità della vita. 

Nel dicembre 2018, nell'Ospedale Universitario di Galway si tenuto il primo evento “Whose Shoes” in Irlanda. 

                                                           

/da/file/babyshoespng-1Babyshoes.png

BabyShoes

"Whose Shoes" è un corso di formazione sull'esperienza della maternità che accomuna le donne (e i loro partner se lo desiderano) ed il personale del reparto maternità per apprendere e condividere esperienze. Come educatori dobbiamo lavorare con le nostre comunità per promuovere competenze di alfabetizzazione per ridurre le disparità di salute. Dalla mia esperienza come professionista sanitario ho visto che apportando piccoli cambiamenti e offrendo ai pazienti un ambiente sicuro in cui esprimersi, si consente loro di sviluppare la fiducia necessaria per porre domande e diventare indipendenti. 

Come educatori possiamo aiutare a migliorare l'alfabetizzazione degli adulti abbattendo le barriere e promuovendo l’informazione sanitaria con gli studenti. Gli educatori dovrebbero lavorare a stretto contatto con l'HSE per implementare iniziative come Healthy Ireland, la Strategia Nazionale per la Salute Sessuale, le Linee Guida per la Vaccinazione e altre politiche che contribuiscono a migliorare il benessere fisico e mentale dello studente. Questi programmi gestiti dall'HSE sono informativi e aiutano a migliorare l'alfabetizzazione sanitaria. Sfortunatamente, la prima volta che una persona viene a conoscenza di queste politiche è quando entra a stretto contatto con un ospedale o una clinica, dobbiamo pertanto conferire queste conoscenze allo studente prima che frequenti un ambiente sanitario. Le scuole superiori o l’apprendimento in comunità sono i luoghi in cui ciò deve accadere. Questi gruppi eterogenei di discenti sono l'ambiente perfetto per parlare di queste politiche e migliorare l'alfabetizzazione sanitaria, che a sua volta porta a uno/a studente/ssa più sicuro/a e indipendente nella nostra società. 

Alfabetizzazione tra i detenuti adulti 

Il Prison Adult Literacy Survey è un report che controlla i livelli di alfabetizzazione tra i detenuti in Irlanda, essenziale per stabilire le competenze di base dei detenuti rispetto alla popolazione generale. Un altro obiettivo dello studio è esaminare fino a che punto i problemi di alfabetizzazione possono essere associati a comportamenti antisociali che portano a persone che scontano una pena detentiva. Lo studio ha lo scopo di ampliare la base di ricerca e le conoscenze relative alla popolazione carceraria, in linea con precedenti studi su caratteristiche preesistenti (O'Mahony, 1993; 1997), salute (Department of Health Promotion, NUI Galway, 2000) e uso di droghe (Dillon, 2001 citato in Irish Prison Service 2003). 
I risultati dello studio hanno mostrato che un numero significativo di detenuti non aveva praticamente competenze di alfabetizzazione e sono considerati "analfabeti". È risultato anche un numero considerevole di prigionieri con competenze limitate per consentire loro di affrontare le sfide della vita. Quest'ultimo gruppo dimostra pochissima presenza a scuola anche durante gli anni di scuola "obbligatori". Il terzo gruppo aveva piuttosto buone capacità di alfabetizzazione ed è stato in grado di far fronte a materiali più complessi (Irish Prison Service 2003). 

I risultati hanno mostrato un forte legame tra scarsa alfabetizzazione e specifici tipi di criminalità. I criminali violenti e coloro che commettono reati di proprietà avevano gravi problemi di alfabetizzazione, mentre quelli in carcere per reati sessuali e gravi reati di droga avevano punteggi di alfabetizzazione molto maggiori. È stato anche sorprendente scoprire che giovani maschi tendessero ad avere punteggi di alfabetizzazione relativamente scarsi (Irish Prison Service 2003). 

I risultati evidenziano il legame tra comportamento antisociale e svantaggio educativo manifestato dal basso livello di alfabetizzazione di così tanti detenuti. Tuttavia, esiste una vasta gamma di prove che dimostrano che scarse competenze di alfabetizzazione limitano una serie di scelte di vita, come ottenere un impiego, e quindi diventare più inclini a impegnarsi in attività criminali. A tale proposito, occorre attirare l'attenzione su coloro che fanno uso di sostanze stupefacenti; studi hanno dimostrato che gli individui con gravi problemi di droga hanno molte meno probabilità di acquisire qualifiche, con conseguenti scarse capacità di alfabetizzazione (Irish Prison Service 2003). 

Irish Prison Service (2003) The Prison Adult Literacy Survey: Results and Implications, Dublin: The Arbour Hill Print Unit. 

Competenze di alfabetizzazione e configurazione familiare dicembre 2018 

OECD Education Working Papers No 192 

Questo è uno studio dei legami tra configurazione familiare, formazione e alfabetizzazione. L'alfabetizzazione influisce su molti aspetti dalla formazione allo sviluppo delle famiglie, ad esempio l'età dei genitori alla nascita del primo figlio. La relazione tra le competenze di alfabetizzazione e alcuni aspetti della vita familiare sono importanti per i decisori politici. La famiglia è un ambiente fondamentale in cui i bambini crescono e sviluppano le loro capacità di alfabetizzazione pertanto capire cosa la influenzi è importante. Inoltre, la gestione degli impegni familiari può influenzare il perseguimento di una carriera, pertanto è utile comprendere gli effetti della configurazione familiare sul successo nel mercato del lavoro. 

Il rapporto rileva che le competenze in materia di alfabetizzazione sono correlate a tutte le dimensioni della formazione familiare e la forza di queste correlazioni dipende direttamente all'età degli intervistati. Ad esempio, i giovani con capacità di alfabetizzazione più forti hanno meno probabilità di convivere, di avere figli e se hanno figli di allevarli da soli. La competenza in materia di alfabetizzazione è associata all'età in cui gli adulti diventano genitori per la prima volta e al numero di figli che hanno. In generale, gli adulti con le più alte capacità di alfabetizzazione ritardano la genitorialità e hanno meno figli. 

L'associazione tra livello di alfabetizzazione, età e formazione familiare è ulteriormente definita quando si guarda alla partecipazione all'istruzione. La competenza in materia di alfabetizzazione è positivamente correlata al livello di istruzione, gli adulti che hanno raggiunto livelli di istruzione superiore hanno capacità di alfabetizzazione più elevate. Esiste un legame tra il più alto livello di alfabetizzazione e la maternità ritardata, e ciò rafforza i legami tra competenze, livello di istruzione e integrazione nel mercato del lavoro. 

Il rapporto ha continuato esaminando i collegamenti tra le configurazioni familiari e le disuguaglianze nel mercato del lavoro e analizza la genitorialità come una delle forze trainanti di queste disuguaglianze. I risultati hanno dimostrato che il tasso di partecipazione femminile alla forza lavoro era costantemente inferiore in tutti i paesi partecipanti all'indagine. Le donne di età inferiore a 45 anni con figli avevano generalmente meno probabilità di lavorare fuori casa rispetto a quelle senza figli. Tuttavia, oltre questa età il tasso è comparabile tra i due gruppi (cioè con o senza figli). Le lacune più grandi sono state per le età in cui le donne hanno più comunemente dato alla luce i loro figli. La situazione è abbastanza diversa per gli uomini. 

Il rapporto mostra che le donne con un livello di competenza inferiore subiscono meno conseguenze negative nel mercato del lavoro decidendo di avere una famiglia, tuttavia ciò può anche riflettere la loro vulnerabilità economica poiché hanno maggiori probabilità di occupare posti di lavoro meno qualificati ed essere genitori single. Al contrario, le donne nella fascia più alta di punteggio del livello di competenza sono molto più influenzate sul proprio lavoro dalla vita familiare. Il rapporto mostra che le configurazioni familiari influenzano la partecipazione alla forza lavoro e il potenziale di guadagno e che incidono positivamente sugli uomini e negativamente sulle donne. 

Ma c'è una mancanza di informazioni nel rapporto sul coniuge o sul partner e questo è riconosciuto come un difetto nei risultati. 

Nel rapporto sono state fatte due raccomandazioni: 

 
1) Dovrebbe essere fornita una formazione compatibile con la famiglia e le circostanze lavorative, in particolare per quelli con competenze di livello inferiore. Il finanziamento a tal fine dovrebbe essere fornito in termini di piani di incentivazione e assistenza all'infanzia. 

 
2) Affrontare il problema della disuguaglianza di genere nel mercato del lavoro fornendo flessibilità nella durata del congedo parentale e rendere obbligatorio il congedo parentale del padre. 

Leggi: NALA's policy work in family literacy

Considerazioni finali 

Dopo aver esaminato le aree l'alfabetizzazione sulla dinamica della famiglia, l'alfabetizzazione nelle nostre carceri e l'alfabetizzazione nella nostra sanità, abbiamo ottenuto una visione di come noi educatori degli adulti possiamo implementare le nostre abilità ed abbiamo imparato ad essere più consapevoli dell'alfabetizzazione in classe. Apportare piccole modifiche può avere un impatto enorme sugli studenti nella nostra comunità e nella società. 

 

/da/file/quote2pngquote2.png

 

Gli autori di questo blog sono: Mairead Ryan, Kathryn Webb, Daragh McCarthy e Mary Mitchell HDFE studenti 2019

Share on Facebook Share on Twitter Epale SoundCloud Share on LinkedIn
  • Ritratto di Martin Molloy
    Really informative post on the current situation in Ireland in relation to Adult Literacy and the areas where we as future adult educators can make a difference.