chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE

Piattaforma elettronica per l'apprendimento degli adulti in Europa

 
 

Blog

Quando un corso di aggiornamento si traduce in un processo tangibile di Lifelong Learning

04/10/2019
di Savina MONIACI
Lingua: IT

/it/file/agjpeg-1ag.jpeg

Partendo dalla premessa che oggigiorno gli educatori per antonomasia, ovvero gli insegnanti, non possono non esimersi dall’aggiornamento imposto dalla legge 107 del 13 luglio 2015, che lo definisce oltre che obbligatorio, anche permanente e strutturale, ben venga se la formazione, in coerenza con il piano triennale dell’offerta formativa e con i risultati emersi dai piani di miglioramento delle istituzioni scolastiche, si traduca in azioni, non solo, volte ad approfondire contenuti e tematiche connessi alle discipline, ma che implementino competenze complementari e trasversali. Secondo questa prospettiva può essere sicuramente definita di interesse l’unità formativa prevista nel piano di formazione d’ambito CAL 001, gestita dalla scuola capofila “ITT G. Malafarina” di Soverato: “La progettazione europea e l'ampliamento dell'offerta formativa”. L’esperto, nonché ambasciatrice Epale, Savina Moniaci ha illustrato ai docenti della provincia di Catanzaro le varie azioni del programma Erasmus plus e ha presentato i criteri di qualità quali: impatto, trasferibilità, innovazione, sostenibilità, comunicazione e gestione finanziaria al fine di avviare, per le prossime annualità, alleanze strategiche internazionali fondate su una progettualità consapevole che nasca dalle esigenze e si evolvi in benefici reali e tangibili estendibili alla popolazione giovanile e a tutto il territorio.

La partecipazione è stata, infatti, finalizzata alla produzione di abstract. In particolare, in seguito alla scelta dell’azione più consona alle esigenze dell’Istituto di appartenenza, le lezioni sono state dedicate alla stesura dell’indagine di rilevazione dei bisogni, alla compilazione del partner identification form, alla composizione del team all’individuazione dei ruoli: supporto linguistico, supporto gestional e, addetti alla progettazione, addetto alla rendicontazione, esperto di discipline informatiche, esperto del topic, tutor dei soggetti coinvolti, addetto alla disseminazione, esperto di valutazione. Gli abstract prodotti hanno seguito un modello dettagliato del piano di lavoro completo di una simulazione di budget all’interno di una piattaforma di collaborazione online per il lavoro di gruppo. E’ stato dedicato uno spazio particolare alle piattaforme dedicate alla ricerca partner quali Gateway ed Epale e alla piattaforma eTwinning per la creazione di eventuali progetti in sinergia.

Rispecchiare la ricchezza e la diversità culturale dell’Unione Europea del XXI secolo attraverso l’adozione di un approccio strategico e analitico alla progettazione che risponda alla domanda di servizi innovativi da parte degli utenti, oltre al consolidamento e all’acquisizione di competenze riconducibili al profilo professionale dei docenti, all’interno del processo di Lifelong Learning, contribuisce alle sollecitazioni provenienti dal tessuto sociale. Confrontarsi con realtà educative di altri contesti europei significa coniugare competenze diverse, ciascuna delle quali in grado di apportare un valore aggiunto, rispettando i modelli e i principi su cui si fonda l’Unione Europea e valorizzando concetti quali la multiculturalità, l’inclusione e la sostenibilità.

Share on Facebook Share on Twitter Epale SoundCloud Share on LinkedIn