chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE

Piattaforma elettronica per l'apprendimento degli adulti in Europa

 
 

Blog

MOBI-CARE, buona prassi nella formazione sanitaria con Erasmus+

07/02/2019
by Alessandra Cecc...
Lingua: IT

Il progetto 

MOBI-CARE, coordinato dalla Fondazione Neuromed, è una buona prassi di Mobilità finanziata in Erasmus+ nel 2016, che ha sostenuto l’acquisizione di professionalità in termini di competenze tecniche, capacità pedagogiche e sociali di studenti e neodiplomati in ambiti socio-sanitario, fornendo le conoscenze necessarie per il lavoro quotidiano, la qualità professionale e il numero di interventi per guidare e sostenere intenzionalmente approcci efficaci nel trattamento di persone svantaggiate, di emarginati o a rischio di esclusione.

/it/file/mobicarepngmobicare.png

MOBI-CARE ha mirato ad offrire tirocini di alta qualità e, attraverso il sistema europeo di crediti per l'istruzione e formazione professionale ECVET, a garantire il riconoscimento e la trasferibilità delle competenze acquisite, al fine di facilitare e sostenere la transizione graduale degli allievi nel mercato del lavoro. Gli obiettivi del progetto sono raggiunti attraverso un’esperienza di mobilità per 136 tra studenti e neolaureati di 6 scuole professionali di invio, che consiste in uno stage in una società straniera della durata di 1 mese per gli studenti, e 2 mesi per i neodiplomati. I principali risultati attesi dal progetto sono stati: la crescita delle competenze personali e professionali dei partecipanti; la promozione di competenze chiave connesse all’esercizio di una reale cittadinanza attiva; la crescita del potenziale occupazionale dei partecipanti; l’introduzione di nuovi metodi di formazione per integrare le pratiche esistenti e il miglioramento del livello di istruzione delle scuole tecniche e professionali; lo sviluppo delle relazioni tra i partner transnazionali e la promozione di processi di cooperazione e di scambio di buone pratiche tra i partner coinvolti, con un impatto significativo sul miglioramento del VET.

La costruzione di una rete permanente di natura transnazionale delle organizzazioni pubbliche e non solo ha costituito, pertanto, uno dei principali obiettivi del progetto e consente lo scambio di esperienze e di buone pratiche a diversi livelli (tecniche l’eccellenza, le migliori pratiche nelle politiche di formazione e la governance del sistema). Il Consorzio, con questo progetto, ha inteso quindi dare slancio all’internazionalizzazione delle relazioni istituzionali e della cooperazione a livello europeo. Le opportunità di crescita sociale ed economica non possono essere separate dal desiderio di creare una forte interdipendenza e sinergia tra istituti di istruzione e formazione professionale e s realtà imprenditoriali locali ed estere.

Le attività di mobilità hanno mirato non solo all’acquisizione di competenze per migliorare lo sviluppo personale e l'occupabilità, ma anche al rafforzamento di sinergie e transizioni tra apprendimento formale, non formale, formazione professionale, occupazione e imprenditorialità.

Partner: Spagna, Portogallo, Malta, Regno Unito, Francia e Germania, Italia

Fonte: Storie Erasmus+

Altri link:

Dettagli progetto dal sito Neuromed

Erasmus+ per l'Istruzione e Formazione Professionale

ECVET - The European Credit system for Vocational Education and Training

Share on Facebook Share on Twitter Epale SoundCloud Share on LinkedIn