Salta al contenuto principale
Blog
Blog

Liberi Dentro-Eduradio, una radio per il carcere e la cittadinanza

Il 21 maggio presentazione del progetto Liberi Dentro-Eduradio che ha rilanciato le attività educative in carcere durante la pandemia tramite la radio

Nel contesto della emergenza sanitaria nasce il progetto “Liberi Dentro – Eduradio”.

L’idea è quella di continuare a mantenere i contatti con chi è soggetto a restrizione utilizzando il mezzo radiofonico.

Una proposta che ha come obiettivo quello di colmare quel vuoto e quella solitudine che il carcere si è trovato a vivere durante il primo lockdown, dove tutte le attività sono state sospese per motivi di sicurezza sanitaria.

A partire dal mese di aprile 2020, una rete fatta di insegnanti del CPIA metropolitano di Bologna, formatori, volontari, assistenti spirituali, che da anni operano all’interno della Casa Circondariale Rocco D’Amato di Bologna, spinta da desiderio di non interrompere il servizio culturale, educativo, nonché il legame personale costruito negli anni, non senza fatica, tra società esterna e ristretti, si è messa in gioco e ha deciso di non lasciare soli i detenuti rilanciando le proprie attività attraverso una trasmissione radiofonica.

logoer

In un contesto emergenziale questa rete è riuscita a non interrompere completamente il servizio culturale, educativo, assistenziale, intrapreso negli anni con i detenuti, permettendo loro di mantenere un legame con le attività cominciate prima della chiusura forzata.

Liberi Dentro - Eduradio va in onda tutti i giorni dal lunedì al venerdì (dalle 9 alle 9.30) sulle frequenze di Radio Città Fujiko e tramite il canale televisivo 636. Il programma non si rivolge solo alle persone detenute, ma anche ai cittadini del panorama bolognese: in particolare studenti e giovani lavoratori, operatori dei servizi attivi nel campo dell’esecuzione penale, aziende, associazioni e comitati.

L’esperienza sarà presentata il 21 maggio nel corso di un webinar (dalle 14 alle 19) che grazie agli ospiti presenti approfondirà l'uso dei mezzi tecnologici come modalità per superare gli ostacoli alle attività rieducative posti a partire dall’emergenza pandemica. Punto di partenza sarà proprio l'esperienza di Eduradio. 


Informazioni: 

Iscrizioni al webinar via mail all'indirizzo formazione.garantedetenuti@ovile.coop indicando nome, cognome, ente/scuola di appartenenza.

Sarà possibile seguire il webinar in diretta sulla pagina Facebook dell'Assemblea legislativa.

Visita il sito del progetto Liberi Dentro – Eduradio

Leggi il Report a cura dell’ufficio del Garante dei detenuti – regione Emilia-Romagna

Consulta il Programma del webinar del 21 maggio

redu

 

Immagini tratte dal sito Liberi Dentro-Eduradio

Login (0)

Want to write a blog post ?

Don't hesitate to do so! Click the link below and start posting a new article!

Ultime discussioni

Discussione EPALE: come incrementare l'educazione delle persone adulte con disabilità

Come parte del focus EPALE di Giugno dedicato al tema delle persone con disabilità, vorremmo conoscere i vostri punti di vista su come valorizzare ed incrementare l'educazione degli adulti con disabilità. La discussione è in programma il giorno 8 giugno alle ore 14:00 CEST.
Altro