chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE

Plataforma electrónica dedicada a la enseñanza para adultos en Europa

 
 

Sala de prensa

Progetto IRENE: come insegnare le lingue straniere ad adulti con dislessia

24/10/2019
Idioma: IT

Negli scorsi mesi i partner del progetto IRENE, di cui EnAIP Piemonte è coordinatore, hanno realizzato una ricerca comparata con lo scopo di analizzare il tema dell’apprendimento delle lingue straniere da parte di adulti con difficoltà di apprendimento nei rispettivi paesi. Gli autori hanno esaminato la letteratura esistente e hanno raccolto esperienze di metodologie di insegnamento basate sull’E-learning. Particolare attenzione è stata dedicata ai bisogni dei formatori e degli insegnanti di lingua straniera ed è stata definita una base comune verso l’obiettivo successivo del progetto, ovvero lo sviluppo di un approccio innovativo a favore di adulti che hanno difficoltà nell’apprendimento di una lingua straniera.

/it/file/7458mwoman18529071280jpg-17458m_woman1852907_1280.jpg

Vari studi hanno dimostrato che le barriere psicosociali nell’apprendimento sono spesso più importanti della disabilità stessa”, ha commentato il partner austriaco, Die Berater. “Difficoltà specifiche dell’apprendimento che non vengono diagnosticate creano ulteriori problemi alla persona, che non ha mai imparato come gestirle e come renderle parte integrante della propria vita”, aggiunge il partner greco, Institute of Entrepreneurship Development.

Il partner danese Videnscenter for Integration ha sottolineato che “in Danimarca, rispetto ad altre difficoltà specifiche di apprendimento, la dislessia viene ben definita e documentata. Al tempo stesso, mancano professionisti adeguatamente formati su entrambi gli aspetti della dislessia, delle difficoltà di apprendimento legati all’acquisizione di una lingua straniera”. Anche in Olanda, afferma il partner Pressure Line, “grazie alla sempre maggiore apertura nei confronti della dislessia tra i bambini, il fenomeno viene sempre più facilmente diagnosticato anche tra gli adulti. Mentre in Spagna, aggiunge il partner Tradigenia, “la risposta del mondo dell’istruzione a queste difficoltà di apprendimento avviene tramite una serie di servizi differenziati forniti nelle scuole”.

Institute of Technology Tralee, partner irlandese, sostiene che “con la corretta diagnosi, strategie valide e i dovuti aggiustamenti ciascun individuo con difficoltà di apprendimento può essere supportato a raggiungere il suo pieno potenziale”. “Apprendimento cooperativo, giochi di ruolo e storytelling risultano significativi per l’acquisizione efficace di una lingua straniera anche nel caso di discenti adulti. È essenziale un ambiente di apprendimento che permetta allo studente con difficoltà di apprendimento di sentirsi accolto, supportato e stimolato, incoraggiato e non discriminato”, fa eco EnAIP Piemonte, coordinatore del progetto.

Per maggiori informazioni sulle attività di IRENE, è possibile consultare il sito www.irenelearning.eu o seguire la pagina Facebook @irenelearning.

/it/file/irene-reportpngirene-report.png

La ricerca comparata è reperibile al seguente indirizzo:

Learning difficulties in adulthood and Foreign Languages acquisition
 

Consulta la sezione News and Events del sito con la newsletter in tutte le lingue.

 

 

Francesca Costero, EnAIP Piemonte

Ambasciatrice Epale

Share on Facebook Share on Twitter Epale SoundCloud Share on LinkedIn