chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE - Electronic Platform for Adult Learning in Europe

Resource

Erasmus+ nella crescita professionale

Language: IT

Posted by tiziana FINOCCHIARO

Il programma Europeo Erasmus+ ha aperto le porte a nuove opportunità legate alla possibilità di creare opportunità formative, di mobilità e di net-building. Tali opportunità si rivelano effettive ed efficaci sia per gli individui che per i gruppi-scuola e sono in linea con il raggiungimento delle competenze chiave europee. 

Una vasta gamma di opportunità rese disponibili da Epale e School Education Gateway, consentono all’adulto di reperire, attraverso dei canali formali e istituzionalizzati, le forme dentro le quali inquadrare il proprio processo di maturazione delle competenze chiave: forme formali e di apprendimento strutturato o forme informali di acquisizione attraverso il ricorso all’analisi delle buone prassi. In ciascuna situazione, il discente, giovane o adulto, sceglie di mettersi in discussione e di offrire a se stesso un momento di crescita e di arricchimento. Tali occasioni transitano, molte volte, dal concetto ampio, e contestualizzato in senso Erasmus+, di mobilità, termine, che indica un’attività alla quale si partecipa su base volontaria perché prevista da un progetto e che consente un confronto diretto con culture altre. Per finire, le opportunità formative e la mobilità consentono il net-building, la rete di attori coinvolti in un percorso di crescita. La rete che funziona quando ciascun attore svolge in maniera corretta e competente la propria parte di intervento imprenditoriale (Epale, Genova 2019, “Libertà e partecipazione”). 

Tre momenti, dunque, autonomi ma fortemente interconnessi tra loro, che hanno in comune l’idea di esposizione del soggetto a stimoli provenienti dall’esterno, dalle esperienze, dalla condivisione, dal fare team. Tre momenti che coinvolgono i docenti impegnati nell’implementazione del progetto KA1, “La scuola del futuro: innovativa, inclusiva, appassionante”, nel biennio 2017/2019. 

Il progetto "La scuola del futuro: innovativa, inclusiva, appassionante" è scaturito dall’esigenza di promuovere la formazione continua del personale, con l’obiettivo di contribuire sia all'introduzione di elementi relativi alla qualità della formazione scolastica - di macroindicatori che identificassero la professionalità docente e non- sia alla costituzione di una robusta base di studio e ricerca sperimentale riguardante le metodologie e le strategie innovative migliorative dell'azione educativa e dei processi di sistema. Per giungere a tale obiettivo generale si è puntato sull'ampliamento delle competenze sulle metodologie d’insegnamento, sulla costituzione di uno spazio educativo comune europeo, e sulla soddisfazione del bisogno d’aggiornamento professionale. 

E quali gli obiettivi specifici? Sicuramente, l’applicazione di un modello di qualità dell’insegnamento per il miglioramento della professionalità docente. Quindi, la progettazione di uno o più modelli dinamici di percorsi di formazione sulla professionalità docente, tale che possa essere  sperimentato da docenti non in formazione. e, non da ultimo, l’attuazione dei modelli progettati e l’introduzione di elementi innovativi sul piano gestionale/organizzativo destinati al personale dirigenziale e amministrativo. Un percorso articolato, che ha portato i docenti dell’I.C. “Ettore Romagnoli”, già Scuola Secondaria di primo grado “Ettore Romagnoli”, ad acquisire competenze didattiche a carattere generale (teorie dell’apprendimento, metodologie per la progettazione, gestione e valutazione degli eventi didattici), a carattere specifico (didattica di asse culturale e professionale) e a carattere trasversale (imparare ad imparare, learning by doing, competenze tecnologiche). Dal punto di vista della dimensione comunità, hanno acquisto dei saper fare utili a costruire scuole a misura di comunità formative attraverso la condivisione di azioni educative fondata su un uso adeguato dei linguaggi e delle metodologie. Sul piano delle relazioni, i docenti hanno acquisito skill pertinenti con il tutoring, il peer to peer, la capacità di transfert di informazioni e della capacità di progettare e operare in rete. Tutto, nell’ottica di un miglioramento dell'assetto organizzativo-gestionale della scuola, che migra in misura sempre crescente e decisa verso l’innovazione e la sperimentazione. 

Resource Author(s): 
Tiziana Finocchiaro
ISBN: 
Formazione degli adulti
Publication Date:
Sunday, 12 January, 2020
Type of resource: 
Articles
Country:
Share on Facebook Share on Twitter Epale SoundCloud Share on LinkedIn