Direkt zum Inhalt
News
Neuigkeiten

Educazione degli adulti e tutela dell’ambiente: le opportunità della community EPALE

Mappamondo trasparente sull'erba

 

Torna in autunno l’appuntamento con i seminari tematici EPALE, un’occasione per presentare la piattaforma elettronica EPALE, con tutte le sue opportunità e potenzialità, e approfondire uno dei temi dell’ambito educazione degli adulti di interesse globale.

Dopo aver parlato del valore educativo dello sport a Urbino (21 marzo), di educazione in carcere a Napoli (4 e 5 aprile), e di learning city a Bologna (16 maggio), l’Unità Epale Italia, in collaborazione con Fondazione Edmund Mach e Appa Trento - Agenzia provinciale per la protezione ambientale -, propone questa volta una discussione sull’educazione ambientale con il seminario "Educazione degli adulti e tutela dell’ambiente: le opportunità della community EPALE", che si articolerà in due giornate (27 e 28 settembre 2016) e in due diverse sedi (San Michele all’Adige e Fondo, entrambe in provincia di Trento).

 

Educare all’ambiente, educare al futuro

La cura dell’ambiente rappresenta una sfida per il nostro presente e per quello delle generazioni future. Educare alla sostenibilità, attivare processi di cambiamento degli stili di vita, optare per scelte dirette verso un modello che rispetti l’ambiente, limiti la produzione dei rifiuti e incoraggi piuttosto il riutilizzo e la rigenerazione delle risorse, valorizzare le eccellenze e le esperienze di educazione allo sviluppo sostenibile realizzate negli ultimi anni. In poche parole: orientarsi verso una società più ecologica, più equa e più solidale.

Che ruolo può avere l’educazione in tutto ciò?

A chi spetta il compito di formare e informare i cittadini? Si fa educazione ambientale fuori dalla scuola? È possibile pensare ad un’educazione che non sia frontale ma partecipativa, che incoraggi i cittadini ad essere parte attiva del cambiamento e a guardare al futuro con lungimiranza? Attraverso percorsi di educazione formale, informale e non formale spossiamo costruire un’Europa più verde e un mondo più sostenibile?

Di tutto questo si discuterà nelle due giornate Epale, grazie agli interventi di esperti, visite guidate e discussioni aperte. I lavori inizieranno il 27 settembre a San Michele all’Adige (TN), nella sede della Fondazione Mach, un’eccellenza trentina e una struttura unica in Italia, importante centro di ricerca scientifica, istruzione, formazione e sperimentazione nel settore agricolo, agroalimentare e ambientale. Dopo una panoramica sull’educazione ambientale in Trentino, a cura di APPA Trento, l’Agenzia provinciale per la protezione ambientale, i ricercatori della Fondazione Mach parleranno di agricoltura sostenibile e delle più recenti applicazioni per il recupero energetico dall’agricoltura ai rifiuti urbani. Al termine della prima giornata è previsto il trasferimento con navetta a Fondo (TN) dove il giorno successivo i lavori proseguiranno presso l’Hotel Lady Maria.

Tra i relatori della seconda giornata saranno presenti Paolo Tamburini, Dirigente Regione Emilia-Romagna, Comitato scientifico DESS Unesco Italia, con un intervento sull’educazione alla sostenibilità in Italia, Remo Bonadiman dell’Associazione Amici del Cammino di Santiago, con un intervento sul turismo sostenibile e i presidenti di Bio Energy e della Comunità di Valle che introdurranno alla visita del teleriscaldamento e dell’Isola ecologica, due eccellenze nazionali e tra le poche in Europa.

In entrambe le giornate sarà dato ampio spazio alle domande, al confronto e al dibattito fra i partecipanti nonché alla creazione di comunità di pratiche all’interno di EPALE, uno spazio specificamente creato all’interno della piattaforma per permettere lo scambio e la discussione tra i soggetti interessati.

Il seminario si rivolge a docenti, volontari, formatori e a tutti coloro che svolgono attività formative formali e non formali in ambito di educazione ambientale e/o sono interessati alla tematiche del riciclo e della sostenibilità.I posti disponibili sono 50. Per fare richiesta di partecipazione è necessario compilare la scheda on line entro e non oltre lunedì 1 agosto 2016 alle ore 12:00 (link rimosso, iscrizioni chiuse).

Per i partecipanti selezionati le spese di viaggio, vitto e alloggio sono a carico dell’Unità nazionale EPALE.

Altre informazioni sull'evento.

 

programma-defintivo-epale-trentino.pdf
Englisch
( Bytes - PDF)
Herunterladen 

 

Login (2)

Sie möchten einen Artikel schreiben?

Zögern Sie nicht!

Klicken Sie unten auf den Link und beginnen Sie mit einem neuen Artikel!

Neueste Diskussionen

EPALE 2021 Schwerpunktthemen. Fangen wir an!

Das vor uns liegende Jahr wird wahrscheinlich wieder sehr intensiv, und daher laden wir Sie ein, es mit Ihren Beiträgen und Ihrer Expertise zu bereichern. Beginnen Sie doch einfach, indem Sie an unserer Online-Diskussion teilnehmen. The Online-Diskussion findet am Dienstag, dem 09. März 2021 zwischen 10.00 und 16.00 Uhr statt. The schriftliche Diskussion wird mit einem vorgeschalteten Livestream eröffnet, der die Themenschwerpunkte für 2021 vorstellt. Die Hosts sind Gina Ebner und Aleksandra Kozyra von EAEA im Namen der EPALE Redaktion. 

Zusätzlich

EPALE Diskussion: Vermittlung von Grundkompetenzen

Grundkompetenzen sind transversal. Sie sind nicht nur relevant für die Bildungspolitik,  sondern auch für Beschäftigungs-, Gesundheits-, Sozial- und Umweltpolitiken. Der Aufbau schlüssiger Politikmaßnahmen, die Menschen mit Grundbildungsbedürfnissen unterstützen, ist notwenig, um die Gesellschaft resilienter und inklusiver zu gestalten. Nehmen Sie an der Online-Diskussion teil, die am 16. und 17. September jeweils zwischen 10.00 und 16.00 Uhr auf dieser Seite stattfindet. Die Diskussion wird von den EPALE Thematischen Koordinatoren für Grundkompetenzen, EBSN, moderiert. 

Zusätzlich

EPALE Diskussion: Die Zukunft der Erwachsenenbildung

Am Mittwoch, dem 8. Juli 2020, lädt EPALE von 10.00 - 16.00 Uhr zu einer Online Diskussion zur Zukunft der Erwachsenenbildung ein. Wir wollen über die Zukunft des Bildungssektors Erwachsenenbildung sowie die neuen Chancen und Herausforderungen diskutieren. Gina Ebner, EPALE-Expertin und Generalsekretärin der EAEA, moderiert die Diskussion.

Zusätzlich