chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE

E-Plattform für Erwachsenenbildung in Europa

 
 

Blog

I metodi partecipativi del seminario EPALE di Genova

07/11/2019
von Martina Blasi
Sprache: IT

Il seminario EPALE in programma a Genova “Libertà è partecipazione. L’adulto al centro: partecipare per formarsi” si pone l’obiettivo di diffondere una maggiore cultura partecipativa e un clima favorevole al dialogo all’interno delle organizzazioni o dei luoghi di lavoro che si occupano di educazione degli adulti.

Per questo motivo, metodo e teoria si intrecceranno costantemente e i partecipanti potranno familiarizzare e lavorare con alcune tra le principali metodologie partecipative, quali il World caffè, l’Open Space Technology e infine il Bar Camp.
--------------------


World Cafè

Il Word Cafè è un processo di conversazione strutturato per la condivisione delle conoscenze in cui gruppi di persone discutono un argomento su più tavoli, con gli individui che cambiano periodicamente i tavoli e vengono introdotti alla discussione precedente al loro nuovo tavolo da un "ospite del tavolo".
La tecnica si basa sulla realizzazione di una discussione circolare, ovvero che si arricchisce e si completa via via che i partecipanti “ruotano” da un tavolo di discussione tematica al successivo, aggiungendo ed integrando i contributi forniti in precedenza da altri partecipanti.
Questa metodologia permette di dar vita a conversazioni informali, vivaci e costruttive su questioni importanti e concrete che possono riguardare la vita di un’organizzazione o di una comunità locale. L’incrocio di diverse conversazioni invita ad arricchire le idee e apre a nuovi punti di vista.

Guida breve al World Cafè (pdf)

/it/file/barcampjpgbarcamp.jpg

Open Space Technology

L’Open Space Technology è una agorà di discussione destrutturata su un tema di interesse comune. La scelta del tema conduttore è cruciale, perché al tema è affidato il compito di focalizzare la discussione e stimolare la partecipazione del gruppo.
Successivamente sono i partecipanti a scegliere gli aspetti da approfondire e a formare piccoli gruppi nel “mercato delle idee”, tavoli autogestiti all’interno dei quali proporre soluzioni attraverso una discussione informale.

È presente un facilitatore che aiuta a definire tempi, spazi, temi e obiettivi. Alla fine ciascun tavolo produce un documento riassuntivo di tutte le proposte/progetti elaborati per condividere i risultati della discussione. 

Guida all'uso dell'Open Space Technology (pdf)

Bar Camp

È una “non conferenza” in cui i contenuti sono proposti dai partecipanti stessi. Non si tratta quindi, di una conferenza come la si intende normalmente e cioe’ un evento organizzato prima del suo svolgimento, bensi’ il tema emerge dalle stesse persone che vi partecipano e che hanno qualcosa da condividere o il desiderio di imparare in un ambiente “aperto” libero, non prefigurato e senza format.

Lo spirito è collaborativo, chiunque può “salire in cattedra” con lo scopo di favorire il libero pensiero, la curiosità, la divulgazione e la diffusione dei temi legati all’innovazione e al cambiamento, in questo caso, dell’educazione degli adulti.

 


/it/file/epaprogrammanov19web1pdfProgramma

del seminario

/it/file/tavoladisegno90jpgtavola_disegno_9_0.jpg

 

 

 

La partecipazione al seminario, su invito, è riservata ai partecipanti selezionati con bando chiuso il 9 settembre 2019

 

Share on Facebook Share on Twitter Epale SoundCloud Share on LinkedIn
Refresh comments Enable auto refresh

1 - 1 von 1 anzeigen
  • Bild des Benutzers Michele De Petris
    Grazie Martina