chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE

Internetplatform for voksenuddannelsesområdet i Europa

 
 

Blog

EPALE-fokus: Projekter og partnerskaber

01/10/2018
by Emil Thirup-Sorknæs
Sprog: DA
Document available also in: EN SV SK NL PL FI IT CS LV LT HU DE ES EL FR ET SL MT BG HR RO

/da/file/cooperationpartnershipsresizedjpgcooperation_partnerships_resized.jpg

 

EPALEs tematiske fokus i oktober er projekter og partnerskaber vedrørende voksenuddannelse

I løbet af oktober vil EPALE præsentere nogle gode eksempler på samarbejde, praktiske tips, god praksis og casestudier fra projekter på tværs af hele Europa. Tag et kig på det eksisterende indhold om emnet:

Her hos EPALE anerkender vi, hvor vigtigt internationalt samarbejde er for udviklingen af voksenuddannelse. Besøg EPALEs temaside Europæiske politikker, projekter og støtte, hvor fællesskabet og de nationale teams har samlet interessante artikler, nyttige ressourcer og materialer om emnet (indholdet varierer alt efter sprog).

 

Besøg EPALE regelmæssigt for at se det nye indhold i oktober!

 

Share on Facebook Share on Twitter Epale SoundCloud Share on LinkedIn
  • Fernando Albuquerque Costas billede
    Bet on digital literacy of all those who work with adults!!

    Capitalizing on the knowledge and experience gained in projects to promote adult digital literacy, in the most diverse contexts in Europe (of which the LIDIA project - Adult Digital Literacy could be an example), my concrete suggestion could be to create a national adult educator training program there including adult educators and trainers and all professionals responsible for cultural, educational and social action in chambers and parish councils, IPSS, cultural and recreational associations, museums, senior universities, day centers, etc.
    That is what we are trying to do, among other things, in the context of the AAA-StepUp2-ICT project, an ERASMUS + Project that you can follow here http://www.stepup2ict.eu.

    AAA-StepUp2-ICT addresses these issue throughout a pedagogical approach designed to maximize impact through the production and sharing of OERs based on practical classroom and work based training activities and on the use of Web 2.0 and digital media.

    More specifically the project aims at enabling adult educators to use web 2.0 applications and tools in their own occupational contexts, and providing training material to implement IT in the adult education processes.


  • MEHMET KAYAs billede
    Böyle bir çalışma için teşekkürler.Yetişkin Becerilerinin geliştirlmesi için sosyal yardım ve Rehberlik teması üzerinde yoğunlaşıyoruz.
  • Ton KOENRAADs billede

    Dear colleagues,

    We would like to ask for your contribution to a survey about Languages for Specific Purposes (LSP), as part of a European project called CATAPULT. We seek to identify potential needs in the professional training of teachers of LSP in Europe, with a view to designing and offering a free-of-charge accredited digital course in 2020 to meet the needs identified. 

    https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSeY-q6z9mmmbos3LrX5t6bYTfczJDq8tjLYLWHlH3pyThO3PA/viewform

    Find more info, also in Dutch (including the NL version of the questionnaire) at the site of TELLConsult, one of the project parters: http://www.tellconsult.eu/2018/10/10/calling-all-lsp-esp-teachers-and-trainers/


  • Andreas Koreimanns billede
    Vielen Dank für die brauchbaren Links. Weitere Unterstützung finden Sie auch in unseren kostenlosen Webinarspecials rund um EPALE (mehr Infos und die Anmeldung dazu auch hier), die sich u.a. auch mit Projekten und Projektpartnerschaften beschäftigen:

    Normal 0 21 false false false DE-AT X-NONE X-NONE

    1. Das Social Media Update: Facebook am 23. Oktober 2018 von 11:00 bis 12:00 Uhr. Hier geht es zur Anmeldung.

    2. Mobilitätsprojekte und Projektpartnersuche in der Erwachsenenbildung am 6. November 2018 von 10:00 bis 11:00 Uhr. Hier geht es zur Anmeldung

    3. Onlinetexte schreiben mit Kreativität und Spaß am 20. November von 10:00 bis 11:00 Uhr. Hier geht es zur Anmeldung

    4. Strategische Partnerschaften und praxisbezogene Communitys in der Erwachsenenbildung am 4. Dezember 2018 von 10:00 bis 11:00 Uhr. Hier geht es zur Anmeldung

    Wir freuen uns Sie und Ihre Kolleg/innen online begrüßen zu dürfen.

  • Giuseppina Rasos billede

    Quando si parla di progetti europei, è più facile che la formula usata sia “finanziamenti europei”. E’ così; le persone pensano al progetto europeo come a una possibilità di avere un contributo economico.  Per carità, i progetti si realizzano solo se si hanno i fondi adeguati, purchè pero la richiesta di fondi sia funzionale alla realizzazione di un progetto, non viceversa. Ma non è di questo che voglio parlare, bensì del valore aggiunto dei progetti europei e delle partnership.

    Quando, agli inizi del 2000, mi sono affacciata nel mondo della progettazione europea, qualcuno manifestò forti perplessità.  Il senso delle critiche era: ”siamo una realtà locale, che interesse abbiamo a fare progetti europei?” . Oltretutto, il grande successo di iscrizioni ai corsi e a tutte le nostre iniziative rendeva superfllua l’eventuale ricerca di “finanziamenti”. La mia risposta è sempre stata con la seguente metafora: “se io lavoro in una stanza e da quella stanza non esco mai, nel giro di pochissimo tempo sarò fuori dal mondo e quindi superata; se invece vado fuori, conosco nuove persone, nuove culture, nuovi metodi, mi arricchisco delle idee e delle esperienze altrui. Quando tornerò nella mia stanza sarò un’altra persona. Non solo, avrò anche portato la mia esperienza altrove, contribuendo alla crescita di altre persone”. Ecco, questo è il senso della mia partecipazione ai progetti europei.  In poche parole, mi interessa più il valore aggiunto che ogni singolo progetto mi porta, che non il singolo progetto. In questi vent’anni di progettazione europea ho imparato molto sia dal punto di vista personale che professionale, ho conosciuto enti e persone più avanti di me nel campo dell’Educazione degli Adulti, ma anche  chi poteva sembrare “più arretrato”, ho dovuto confrontarmi con persone del nord come del sud Europa, dell’est come dell’ovest. Ho visto i muri reali (nord e sud di Cipro), i muri mentali, ma poi l’interesse comune nel singolo progetto e negli obiettivi generali dell’Educazione degli Adulti ha creato gruppi di lavoro diversi ma uniti nel lavoro comune; lavoro che nel tempo generava anche collaborazioni stabili e, qualche volta, amicizie.  Alla fine, non solo l’Ente da me diretto è cambiato, ma io stessa non sono più la stessa persona. L’esperienza europea ha fatto di me davvero una persona nuova . A una politicante della mia Regione che, qualche anno fa, sulla stampa offendeva  gli insegnanti meridionali, io ho scritto le seguenti parole: “mi sento meridionale per nascita, friulana per adozione, europea per scelta culturale”. Ecco questo è il senso di quello che volevo dire.  

    Per chi non mi conosce, sono presidente, nonché fondatrice, del Centro di Educazione degli Adulti di Udine “Università delle LiberEtà del FVG” che, proprio a causa del gran numero di attività europee, da qualche anno si definisce   “Centro internazionale di Educazione degli Adulti”. Credo anche di essere l’antesignana in Italia dei progetti europei nel campo dell’Educazione degli Adulti.