Blog
Blog

Attivarci per sostenerci. Politiche e pratiche di inclusione sociale ed equità - Seminario Nazionale EPALE

Seminario nazionale sulle principali politiche europee e nazionali di inclusione sociale e sui risultati dei lavori di Re-Start ed Epale Eduhack.

cover.

Quali sono le principali politiche europee e nazionali in materia di integrazione ed inclusione sociale? Come accogliere le persone con il loro bagaglio di esperienze, idee e bisogni per risolvere una sfida comune? 

Queste alcune delle domande che L’Unità Epale Italia si propone di affrontare nel corso del seminario "Attivarci per sostenerci. Politiche e pratiche di inclusione sociale ed equità" in programma il 27 gennaio 2022 dalle ore 9.30 alle ore 16.30. 

Il seminario analizzerà il tema dell'inclusione attiva intesa come processo che mira alla valorizzazione dei soggetti nel loro potenziale individuale e allo sviluppo di società e comunità basate sulla partecipazione multiforme delle persone, nessuno escluso.

Politiche di inclusione

Nel periodo 2021-2027 la politica di coesione dell'UE continuerà a concentrarsi sulla competitività sostenibile, la ricerca e l'innovazione, la transizione digitale, gli obiettivi del Green Deal europeo e la promozione del Pilastro europeo dei diritti sociali. Realizzare gli obiettivi del Pilastro europeo è un impegno collettivo non solo delle istituzioni europee, ma anche delle singole politiche nazionali, regionali e locali degli stati membri. 

Infatti “Se da un lato i governi nazionali sono i principali responsabili dell'elaborazione generale delle politiche sociali e di integrazione (come l'istruzione, l'occupazione e l'assistenza sanitaria), dall'altro l'UE svolge un ruolo chiave nel sostenere gli Stati membri e tutti gli altri attraverso i finanziamenti (Fondo europeo di sviluppo regionale, Fondo sociale europeo Plus, Fondo asilo e migrazione, Erasmus+), il coordinamento delle azioni, lo sviluppo di strumenti pratici e la creazione di partenariati pertinenti” (Piano d'azione europeo per l'integrazione e l'inclusione 2021-2027).

Il seminario Epale affronterà questi temi durante la sessione mattutina grazie alla presenza di relatori esperti, che offriranno ai partecipanti un’analisi approfondita delle politiche e delle strategie europee e nazionali sul tema dell’inclusione sociale, ma anche una riflessione sul rapporto educazione-inclusione, rapporto reso ancora più evidente dalla pandemia da Covid-19, e su cosa significhi pensare l'inclusione da un punto di vista pedagogico.

Comunità di pratica: le esperienze di Re-Start ed Epale Eduhack

Le comunità di pratica sono gruppi di persone che condividono un interesse, dei problemi o una passione e che approfondiscono le proprie conoscenze e abilità interagendo ed evolvendo insieme” (E. Wenger, "Comunità di pratica. Apprendimento, significato e identità", 1998).

Se le politiche sono essenziali per sostenere un'inclusione continua e significativa, la partecipazione attiva avviene ogni qual volta una comunità o gruppo di persone realizza un’iniziativa concreta in cui tutti i membri interagiscono e collaborano per la realizzazione di un progetto comune.

Le iniziative RE-START ed Epale EduHack, promosse dall’Unità Epale Italia, saranno presentate durante la sessione pomeridiana del seminario a testimonianza di come la partecipazione nell’affrontare sfide di diverso tipo sia un processo di apprendimento e conoscenza.

Entrambe le iniziative hanno infatti coinvolto i partecipanti nella creazione di comunità di pratica per confrontarsi e progettare a partire dalle esperienze collettive dei partecipanti stessi. 

Epale Eduhack. Progettiamo insieme il CPIA del futuro

Le scuole degli adulti sono veri e propri poli di integrazione per questo il primo hackathon di Epale è stato rivolto al settore dell’istruzione degli adulti (docenti e studenti) e ha avuto come “impresa comune” la creazione di nuovi ambienti di apprendimento per la didattica digitale integrata a partire dall’analisi dei bisogni degli studenti adulti e del loro rapporto con il territorio.

Per i molti studenti adulti l'integrazione nella società comporta una serie di difficoltà che dipendono dal loro livello di competenze o, se stranieri, dalla conoscenza della lingua o dalla loro provenienza, molte di queste difficoltà sono state affrontate durante il lavoro di progettazione degli ambienti di apprendimento digitali intrapreso durante l’hackathon. 

La restituzione di questa iniziativa all’interno del seminario vedrà tutti i partecipanti, docenti e studenti, riflettere insieme sul valore dell’esperienza intrapresa e sulla ricaduta che ha avuto per l’inclusione nella didattica digitale e in presenza.

RE-START. Una community solidale nella fase post-pandemica

La seconda iniziativa che sarà presentata nella sessione pomeridiana del seminario è "RE-START. Per realizzare insieme una community solidale nella fase post-pandemica", è nata dall’incontro tra l’Unità Epale Italia e il volume, "I dimenticati. Coloro che non sono ripartiti dopo la pandemia" (Infinito Edizioni), curato da Riccardo Noury e Luca Leone, in cui sono raccolti contributi dedicati alle ricadute sociali della crisi pandemica, mettendo in luce le vite, le professioni, le esclusioni che riguardano coloro che sono stati maggiormente colpiti dalla pandemia.

Il progetto di Re-Start si è articolato in una serie di incontri con gli autori delle testimonianze presenti nel libro e un corso di educazione alla cittadinanza attiva su quattro temi: Donne e lavoro, Istruzione, Migranti, Disabilità.

I partecipanti sono stati incoraggiati a collaborare, promuovere, discutere e confrontarsi sulle specifiche tematiche, parallelamente le attività di community hanno previsto la redazione di un diario di progetto e di un diario autobiografico e delle buone prassi. L’orientamento alla condivisione del proprio sapere ha avuto come obiettivo, oltre all’apprendimento collettivo, l’attivazione di processi di implementazione o di creazione di progetti a sostegno delle persone più vulnerabili e socialmente svantaggiate.

Il seminario del 27 gennaio presenterà i risultati e le proposte emerse dal lavoro svolto nella community da settembre a dicembre 2021, con l'intervento degli ideatori del progetto.

 

Per partecipare compila il modulo online qui di seguito e riceverai il link e le istruzioni per accedere alla stanza virtuale.

 


Programma Seminario EPALE inclusione_.pdf
(699.56 KB - PDF)
Stáhnout

 

Leggi gli abstract degli interventi >>

ISCRIVITI per partecipare al seminario Epale, entro il 24.01 >>

Viste le molte richieste pervenute è possibile iscriversi oltre la scadenza con il seguente link:

Nuovo link iscrizione seminario 

 

 

RE-START. Per realizzare una community solidale nella fase post-pandemica

(settembre-dicembre 2021)

Gli incontri del corso RE-START disponibili online
Donne e lavoro: un modello da riscrivere?
Il sistema scolastico italiano dopo la riapertura: nodi di un incerto futuro (in lavorazione)
Migranti e rifugiati: cosa è cambiato dopo la pandemia? (in lavorazione)
Disabili e pandemia: lavori in corso? (in lavorazione)

 

Per approfondire:

 

 

Articolo originale pubblicato il 22.12.2021 

Login (4)

Komentář

Users have already commented on this article

Chcete-li psát komentáře, přihlaste se nebo zaregistrujte.

Want to write a blog post ?

Don't hesitate to do so! Click the link below and start posting a new article!

Nejnovější diskuze

EPALE Diskuse: Budování inkluzivní jazykové rozmanitosti v Evropě

Učení se cizích jazyků je klíčem nejen pro sociální začlenění, mobilitu pracovní síly, ale také přispívá k soudržné a kulturně obohacené Evropě. Zúčastněte se naší další diskuse a diskutujte o roli jazykového vzdělávání v dnešní Evropě!

Více

Nový web EPALE – problémy a dotazy

České národní středisko EPALE by vás, členy komunity EPALE, chtělo požádat, abyste v této diskuzi sdíleli zjištěné nedostatky nebo vaše dotazy, týkající se například vkládání nového obsahu na platformu.

Více

EPALE diskuse: rozvíjení dovedností pro zdravý život v éře COVIDU!

Zúčastněte se diskuse a nenechte si ujít její přímý přenos!

Více